Wikia

Memory Alpha

Caccia d'attacco della Federazione

Discussione0
3 012pagine in
questa wiki
Caccia d'attacco della Federazione
File:Maquis fighters.jpg
Uno squadrone di caccia d'attacco
Affiliazione: Flotta Stellare della Federazione e per uso civile
Tipo: Caccia d'attacco
Attività: XXIV secolo
Equipaggio: 1-2
Armamento: Almeno 3 lanciasiluri e 2 emettitori phaser
Difese: Scudi deflettori
Federation attack fighter, aft ventral.jpg

Vista ventrale

Vista ventrale

Il caccia d'attacco della Federazione era un tipo di nave stellare impiegato dalla Flotta Stellare come caccia d'attacco durante la Guerra del Dominio. (DS9: "Il sacrificio degli angeli")

StoriaModifica

I Maquis si appropriarono di alcune di queste navi e le usarono come caccia d'attacco durante l'insurrezione contro l'Unione Cardassiana. Prima del 2370 erano navi della Federazione usate come supporto civile ai corrieri, non utilizzate dalla Flotta Stellare. (DS9: "La ribellione - seconda parte"; TNG: "Il tenente Ro")


Informazioni di retroscenaL'interno della cabina di pilotaggio dei caccia era una modifica di quella delle Navette di tipo 15, riutilizzata successivamente in DS9: "In cerca dei Fondatori - prima parte" come interno di una Navetta di tipo 18. Una citazione in DS9: "Cuore di pietra" afferma che il nome della classe di tali caccia sia Peregrine.

File:Fighters attacking dominion.png

Un grande numero di queste navi fu impiegato dalla Flotta Stellare durante la Guerra del Dominio. Durante l'Operazione ritorno, otto ondate di caccia furono scagliate contro le navi cardassiane nella flotta del Dominio, sperando di indurli nel rompere la formazione e generando così un varco per permettere il passaggio delle navi della Flotta Federale. (DS9: "Il sacrificio degli angeli")


Informazioni di retroscenaI dati di stato indicavano che i caccia stavano attaccando con siluri quantici. L'effetto causato dai siluri quantici e dai phaser non era tuttavia associabile a quello normalmente causato dalle altre navi della Flotta Stellare.

Queste navi furono usate nei Corsi di volo accademici dall'Accademia della Flotta Stellare. (VOY: "Drone", "Cospirazione sulla Voyager", "La linea della vita")

Academy flight trainer

Vista laterale

Sistemi TatticiModifica

File:Federation attack fighter attacks Danube class.jpg

I caccia d'attacco erano capaci di trasportare un'arsenale impressionante. Quando furono usati dalla Flotta Stellare nel 2374, queste navi navi erano dotate di diversi lanciasiluri e almeno un banco phaser con emettitori ad impulso.


Informazioni di retroscenaI lanciasiluri erano montati sul muso e sulle ali della nave. Nell'episodio "La ribellione - seconda parte", i siluri dell'ala sembrano essere lanciati dallo stesso punto dei cannoni ad impulso. In altri sembrano essere lanciati da tre piccoli tubi visibili su ciascuna delle ali. Questi tubi sembrano troppo piccoli per lanciare siluri di dimensioni normali. In un'occasione, si vede un caccia che emette un raggio bianco-bluastro da uno degli emettitori phaser sotto il muso della nave. In "Quel ce si lascia" un caccia emette un raggi phaser da tale posizione causando lo stesso effetto di un phaser in dotazione alle normali astronavi della Flotta Stellare.

Quando furono usati dai Maquis nel 2370, i caccia furono equipaggiati con le armi disponibili.

Le armi pygoriane furono usate durante l'attacco al deposito di armamento sulla Colonia su Bryma. Due caccia d'attacco si divisero l'armamento comprato dai Pygoriani avendo complessivamente a disposizione 200 siluri fotonici, 12 cannoni ad impulso, 6 disgregatori istallati ad alta energia e 3 acceleratori a particelle. (DS9: "La ribellione - seconda parte")


Informazioni di retroscenaIl copione di "La ribellione - seconda parte" prevedeva che i caccia sparassero phaser ad impulso. I primi colpi sparati tuttavia sembravano quelli dei normali phaser dei banchi sotto la prua delle navi. I siluri fotonici visti, furono lanciati da un tubo a prua. Quando i lanciasiluri vennero danneggiati il caccia aprì il fuoco con i phaser da due banchi montati sulle ali, non visibili sul modello. Questi colpi vennero identificati nel copione come phaser ad impulso.

Il Capitano Keogh si riferì a questi due vascelli come "navette leggermente armate" in confronto alle navi del Dominio che avrebbero dovuto affrontare. (DS9: "I Jem'Hadar")

Successivamente nel 2370, secondo le informazioni di Gul Evek, i Maquis che avevano attaccato la sua nave erano armati di siluri fotonici e phaser di tipo 8 recuperati da fonti ingnote. (TNG: "Il tenente Ro")


Informazioni di retroscenaGli effetti visivi mostrano che gli impulsi phaser vengono dalle ali, dove si notano tre tubi visibili per ala. Si nota inoltre che viene fatto fuoco dalla parte frontale, la quale è attaccata alle gondole di curvatura nella sezione del muso di questo veicolo. Questi banchi phaser sembrano orientabili verso il bersaglio invece che in un unica traiettoria come nei cannoni phaser Pygoriani in "La ribellione - seconda parte". Non è stato notato il lancio di nessun siluro.

Apparizioni Modifica

Collegamenti esterni Modifica