Wikia

Memory Alpha

Christine Chapel

Discussione0
3 015pagine in
questa wiki
Christine Chapel 2266.jpg
L'infermiera Chapel (2266)
Genere: femminile
Specie: Umana
Associazione: Flotta Stellare della Federazione
Grado: Comandante
Occupazione: Infermiera
Ufficiale medico capo
Numero di serie: NI-596 MT21Z
Stato: attivo (2286)
Stato Civile: Single
Interprete(i): Majel Barrett
Per la controparte della nuova timeline, vedi Christine Chapel (realtà alternativa).

Christine Chapel era un'infermiera a bordo della USS Enterprise, sotto il comando del Capitano James T. Kirk nel 2266.

Gli inizi della carriera Modifica

La Chapel aveva abbandonato una carriera di bio-ricercatrice per un posto nella Flotta Stellare, nella speranza che, trovandosi in missione nello spazio profondo, avrebbe potuto ritrovare il suo fidanzato, il dottor Roger Korby, uno scienziato di fama, dato per disperso nella spedizione su Exo III dal 2261.

Nel 2266, la Chapel ebbe il grado di tenente jg e venne assegnata alla USS Enterprise, in qualità di capo infermiera agli ordini dell'ufficiale medico capo, il dottor Leonard McCoy.

In data stellare 2712.4, l' Enterprise raggiunse Exo III. Korby venne ritrovato, e si scoprì che stava studiando e sfruttando una tecnologia molto sofisticata per la costruzione degli androidi, il lascito di una civiltà scomparsa da molto tempo. Korby aveva rimpiazzato il suo stesso corpo ormai danneggiato, trasferendo la sua personalità in un corpo androide, e si era costruito una compagna dalle sembianze perfette, Andrea. Dopo aver dato prova di instabilità mentale, l'androide Korby fu distrutto. All'inizio, la Chapel si dimostrò dubbiosa circa la sua permanenza a bordo, ma decise di rimanere sull' Enterprise per tutta la durata quinquennale della missione. (TOS: "Gli androidi del dottor Korby")

Oltre ad andar professionalmente d'accordo col dottor McCoy, la Chapel ebbe un buon rapporto anche con Uhura. (TOS: "Gli androidi del dottor Korby", "La sfida", "Umiliati per forza maggiore", "La ragnatela tholiana")

La relazione con Spock Modifica

Spockchapel

La Chapel dichiara il suo amore a Spock

Sebbene fosse alla ricerca di Korby, la Chapel era profondamente infatuata dell'ufficiale scientifico mezzo Vulcaniano dell' Enterprise, Spock. L'attrazione provata dalla donna non interferì mai nei suoi doveri professionali, ma fu comunque una perenne fonte di tensione e frustrazione per tutta la durata della missione.

All'inizio, la Chapel tenne questi sentimenti per se stessa. Tuttavia, quando l'intossicazione Psi 2000 si sparse tra l'equipaggio dell' Enterprise, la Chapel confessò a Spock di amarlo, scioccandolo:

"Io la amo, signor Spock. Lei, l'umano signor Spock... il Vulcaniano signor Spock... Io vedo cose... lei è così onesto. So come si sente. Lei li nasconde, ma ha dei sentimenti. Oh, come dev'essere ferito... torturato."

La Chapel insistette affinché Spock la chiamasse per nome, invece che per grado, cosa alla quale egli si dichiarò contrario. La Chapel non sapeva che l'incapacità di Spock di rapportarsi emotivamente a lei era ulteriormente complicata dal suo legame con T'Pring. In seguito alla cerimonia, durante la quale la sua fidanzata lo respinse in favore di un altro uomo, Spock subì un periodo di crisi emotive: la febbre del sangue conosciuta col nome di pon farr. La Chapel gli preparò la zuppa di plomeek, un piatto tradizionale vulcaniano. L'esperienza permise loro di parlare, seppur brevemente, della dichiarazione dei sentimenti della Chapel. Nonostante non potesse ricambiarla, la chiamò Christine per la prima volta. (TOS: "Al di là del tempo", "Il duello")

Il debole della Chapel per Spock non era un mistero per i membri dell'equipaggio, specialmente per il Capitano Kirk ed il dottor McCoy. Durante la convalescenza di Spock in seguito ad un incidente quasi mortale occorsogli su Neural, l'ufficiale medico associato, dottor M'Benga, sorprese la Chapel mentre teneva teneramente la mano di Spock, controllando - al contempo - il suo status medico sul display in infermeria. M'Benga fu comprensivo, nonostante il tentativo della donna di nascondere i propri sentimenti. In seguito, la Chapel aiutò Spock ospitandone l'essenza nel proprio corpo per impedire che Henoch lo uccidesse. (TOS: "Guerra privata", "Ritorno al domani")

Dopo tre anni dalla sua dichiarazione d'amore, la Chapel poté finalmente baciarlo. Sfortunatamente, la situazione fu dovuta ad una potente telecinesi, obbligando la Chapel ad ammettere che, nonostante avesse desiderato da tanto tempo essere in intimità col Vulcaniano, avrebbe voluto "fuggire via e morire" dall'umiliazione. (TOS: "Umiliati per forza maggiore")

Carriera successiva Modifica

Christine Chapel 2271

Il dottor Chapel nel 2272

Christine Chapel, 2286

Comandante nel 2286

Verso la fine del 2269, la Chapel venne promossa al grado di tenente. Ebbe il numero di serie della Flotta Stellare NI-596 MT21Z. (TAS: "Il filtro di Mudd")

Chapel, Mudds Passion

Il tenente Chapel

Mentre si trovavano sotto l'influenza delle donne di Taurus II, l'equipaggio maschile dell' Enterprise si ritrovò inabile a causa dell'effetto provocato dal richiamo esercitato da questi esseri. Il tenente Uhura assunse il comando della nave, e ordinò alla Chapel di fungere da ufficiale medico capo. Condussero una squadra di sbarco sulla superficie del pianeta per salvare il capitano Kirk, Spock, ed il dottor McCoy. (TAS: "Il segnale di Lorelei")

Nel 2269, la Chapel ottenne un filtro d'amore da Harry Mudd, e lo usò su Spock. Per un brevissimo periodo, Spock la desiderò con intensità. (TAS: "Il filtro di Mudd")

Mentre si trovava in uno stato miniaturizzato, la Chapel assistette il dottor McCoy nel curare una gamba rotta di Hikaru Sulu; nel tentativo di prendere un laser a microscopio, cadde nel contenitore dei pesci del laboratorio e quasi annegò; si salvò grazie all'intervento del capitano Kirk.

Prima di questo evento, la Chapel aveva acquistato un bracciale di titanio confezionato da un artigiano di Libra, che indossava ogni tanto quand'era di servizio. (TAS: "L'avventura su Terratin")

Quando il capitano Kirk e Spock si trasformarono in esseri capaci di respirare sott'acqua, la Chapel fornì assistenza al dottor McCoy nel tentativo di riportarli al loro stato precedente. (TAS: "Pianeta subacqueo")

In seguito alla missione quinquennale dell' Enterprise, riuscì a laurearsi in medicina. La Chapel tornò sull' Enterprise alla fine del restauro della nave in qualità di ufficiale medico capo.

Quando il dottor McCoy fu riarruolato a causa dell'emergenza V'Ger, egli spiegò a Kirk di "aver bisogno di un'infermiera eccezionale e non di un medico pronto a discutere ogni diagnosi."

In seguito, la Chapel eseguì delle analisi mediche sulla sonda Ilia, e fu d'aiuto nel far riemergere negli schemi mentali della sonda i ricordi della vita che era stata di Ilia. (Star Trek: Il film)

Secondo la novelizzazione di TMP, la Chapel doveva essere l'ufficiale medico capo dell' Enterprise, ma l'arrivo del dottor McCoy cambiò le cose e la Chapel fu lieta di non dover ricoprire quell'incarico.

Nella seconda metà degli anni '80 del XXIII secolo, la Chapel diventò Comandante.

Nel 2286, si trovava presso il quartier generale della Flotta Stellare, dove coordinò le azioni di soccorso per la Terra quando questa si ritrovò sotto un grave "attacco" ecologico proveniente da una sonda spaziale. (Star Trek IV: Rotta verso la Terra)

Appendici Modifica

Apparizioni Modifica

Retroscena Modifica

Christine Chapel è stata interpretata da Majel Barrett. La voce per il personaggio della Chapel è stato fornito dalla Barrett anche per La serie animata. Nelle prime stesure degli script, il personaggio venne indicato coi nomi Christine Baker e Christine Ducheaux.

Apocrifo Modifica

Esistono poche informazioni canon sulla vita della Chapel al di fuori della sua vita nella Flotta Stellare.

Nel software interattivo Star Trek: Starship Creator di Simon and Schuster, scritto da Mike Okuda, viene fornito qualche dettaglio biografico su di lei. Viene detto che è la figlia di Lauren Chapel e Patterson Chapel di New Orleans, Louisiana, Terra; ha l'hobby della danza classica.

Altre info includono la data di nascita nel 2237, il diploma di infermiera presso l'Accademia medica della Flotta Stellare nel 2266 ed il dottorato nel 2271. Si è laureata con il 98% dei voti della sua classe, con specializzazioni in bioricerca, archeologia medica, ed endocrinologia.

Il suo grado iniziale è di "nomina" (o guardiamarina provvisorio), per diventare coordinatore delle Operazioni d'emergenza della Flotta Stellare per l'apparizione in Star Trek IV.

Nel romanzo di Peter David della serie New Frontier, Renaissance, Scotty scambia uno dei personaggi, Morgan Primus, la madre di Robin Lefler, per "Christine". Viene anche ipotizzato in quella serie che Primus fosse veramente la "Numero Uno" di Christopher Pike. In quanto tale, l'identificazione errata potrebbe essere uno scherzo che si riferisce al fatto che entrambi i ruoli furono interpretati dalla stessa attrice.

La dottoressa Chapel è anche apparsa in veste di ufficiale medico capo a bordo della USS Excelsior nel romanzo The Sundered.