Wikia

Memory Alpha

Deja Q (episodio)

Discussione3
2 970pagine in
questa wiki
Articolo del Mondo Reale
(scritto dal punto di vista del mondo reale)
"Deja Q"
Traduzione Italiana: Deja Q
Traduzione letterale: Deja Q
TNG, Episodio 3x13
Numero di produzione: 40273-161
Prima messa in onda: 5 febbraio 1990
60° di 176 prodotto in TNG
60° di 176 rilasciato in TNG
  {{{nNthReleasedInSeries_Remastered}}}° di 176 rilasciato in TNG Rimasterizzata  
167° di 727 rilasciati in tutto
Guinan and Q (2366)
Scritto da
Richard Danus

Diretto da
Les Landau
43539.1 (2366)
  Arco: {{{wsArc0Desc}}} ({{{nArc0PartNumber}}} di {{{nArc0PartCount}}})  
  Arco: {{{wsArc1Desc}}} ({{{nArc1PartNumber}}} di {{{nArc1PartCount}}})  
  Arco: {{{wsArc2Desc}}} ({{{nArc2PartNumber}}} di {{{nArc2PartCount}}})  
  Arco: {{{wsArc3Desc}}} ({{{nArc3PartNumber}}} di {{{nArc3PartCount}}})  
  Arco: {{{wsArc4Desc}}} ({{{nArc4PartNumber}}} di {{{nArc4PartCount}}})  

Q cerca asilo sull' Enterprise dopo esser stato espulso dal Continuum e privato dei suoi poteri.

Riassunto Modifica

Teaser Modifica

La USS Enterprise-D riceve la richiesta di soccorso da Bre'el IV per aiutare la popolazione poiché la loro luna sta per uscire dalla propria orbita, minacciando il pianeta. Mentre cercano un modo per riportare la luna nella sua orbita, Q cade loro addosso, letteralmente, e Picard salta alla conclusione che è Q il responsabile di quello che sta accadendo ai Bre'el.

Prima parte Modifica

Tuttavia, Q rivela di non aver nulla a che fare con quel fenomeno, poiché è stato privato di tutti i suoi poteri, dopo essergli stata data la scelta di venir trasformato in qualunque cosa volesse, finché fosse mortale. Ha scelto di essere un umano ed è stato quindi inviato sull' Enterprise perché, in tutto l'universo, considera 'Jean-Luc' la cosa più vicina ad un amico. Quando un Q disperato praticamente supplica che gli venga detto quello che può fare per convincere l'equipaggio di aver perso i poteri, Worf suggerisce che potrebbe morire.

Il consigliere Troi conferma di percepire alcune emozioni provenienti da Q, che è davvero terrorizzato. Non credendogli completamente, Picard fa mettere Q in una cella da Worf, per sicurezza. Alcuni momenti più tardi, alcune emissioni a banda larga illuminano l' Enterprise per poi dirigersi verso la cella, dove Q si è addormentato.

Seconda parte Modifica

Picard è sospettoso circa le motivazioni di Q e continua a chiedergli di smettere di torturare queste persone e di restituir loro la loro luna. Q insiste sul fatto che non ha nulla a che fare con tutto questo, riuscendo a convincere Picard di poter dare una mano nel far tornare la luna nella sua obita naturale grazie alla propria conoscenza dei fenomeni spaziali di tutto l'universo. Picard, dubitando ancora che Q sia un umano, lo fa uscire di cella e lo affida a Data affinché stia fuori dai guai.

In sala macchine, Q non è molto d'aiuto, perché si lamenta soprattutto delle proprie capacità limitate in quanto essere umano, e suggerisce cose che nessuno sull' Enterprise, con il loro livello attuale di conoscenza scientifica, può seguire. Ancora ragionando come un Q, suggerisce a Geordi che basta cambiare la costante gravitazionale dell'universo, alterando quindi la massa dell'oggetto. Questo suggerimento viene subito scartato perché di realizzazione impossibile, poiché è una cosa che non si può ovviamente fare. Tuttavia, Geordi capisce che, anche se non possono mutare la costante gravitazionale dell'universo, possono avvolgere la luna con un campo di curvatura a basso livello, riducendone la costante gravitazionale, e rendendola più leggera da manovrare. Q è lieto di esser stato d'aiuto, ed all'improvviso inizia a lamentarsi di avere dei dolori allo stomaco, ora anche rumoroso, e la dottoressa Crusher gli dice che, probabilmente, ha solo fame.

Food

Uno spuntino per Q...

Data porta Q nel Bar di Prora dove gli suggerisce di provare a mangiare del cioccolato perché è il cibo preferito di Deanna Troi quando è di cattivo umore. Q ordina dieci chocolate sundae, poiché è in un pessimo umore. Guinan entra, e Q si sente a disagio perché si tratta di un momento non gradito. Data spiega la trasformazione di Q a Guinan, che lo infilza con una forchetta per testare se è davvero umano. L'incontro fa perdere l'appetito a Q, impedendogli di godersi il dessert al cioccolato. Li mette in guardia sul fatto che Guinan è una creatura pericolosa.

Mentre Q continua a lamentarsi nel Bar di Prora, i Calamaraini, una specie che Q aveva tormentato in passato, cercano di ucciderlo per rendere il favore. L'equipaggio riesce a respingerli e Q urla per avere aiuto, mentre Guinan lo guarda dall'alto in basso dicendo, "La caduta degli dei."

Terza parte Modifica

Mentre medita sui Calamaraini, Q è obbligato ad ammettere che per tutte le sue richieste di amicizia, il suo reale motivo per cui si trova sull' Enterprise è che cerca protezione da tutti i nemici che si è fatto in quanto essere onnipotente.

Ciononostante, la sua conoscenza è ancora utile per poter spostare la luna. Durante il tentativo di avvolgere la luna in un campo subspaziale, i Calamaraini attaccano nuovamente, quasi uccidendo Q. Data interviene mettendo a repentaglio la propria incolumità, e sebbene salvi Q, viene ferito.

Quarta parte Modifica

Riker e signore

...uno spuntino per Riker

Q giunge alla conclusione che l'essere umano lo ha reso un vigliacco miserabile, perciò si reca a ringraziare Data per averlo salvato, e gli dice che Data è un umano migliore di lui. Q calcola che la nave ed il pianeta non saranno mai al sicuro finché egli sarà a bordo dell' Enterprise, perciò prende una navetta e lascia la nave per distrarre i Calamaraini.

Quinta parte Modifica

Tutti i tentativi per salvare Q falliscono poiché Q2, che lo ha privato dei suoi poteri e che lo ha osservato per poterne studiare le reazioni, rende inoperativi il raggio traente, il teletrasporto, gli scudi, eccetera. Fa capolino per vedere Q e dice che la sua dimostrazione di mancanza di egoismo lo ha convinto di restituirgli i poteri, almeno finché si comporterà bene.

Data ride

Il cadeau di Q per Data

Q è sul punto di vendicarsi dei Calamaraini, ma Q2 si rifà vivo, perciò Q rimette i Calamaraini al loro posto, facendoli scomparire come se soffiasse sopra una candela. Riappare sul ponte con una banda mariachi, dei sigari, ed un paio di donnine discinte per festeggiare. L'equipaggio respinge i ringraziamenti e Q se ne va, promettendo di ricambiare il favore presto. Prima di andarsene, Q fa a Data un dono - non usa i propri poteri per renderlo umano, al contrario di quanto sospettato da Data, ma facendogli sperimentare il riso per alcuni surreali momenti. Viene anche fuori che, in quanto gesto finale di ringraziamento, Q ha fatto tornare la luna errante di Bre'el IV nella propria orbita. Ma appena Picard dice che ci potrebbe essere un residuo di umanità in Q, egli riappare nella forma di un sigaro in mano di Picard e gli dice di non scommetterci.

Citazioni memorabili Modifica

"Q!"
"Allarme rosso..."

- Picard e Q, dopo che Q appare nudo sul ponte


"Ma sono mortale! Che cosa devo fare per convincervi?"
"Morire."
"Oh, davvero molto astuto, Worf. Hai mangiato qualche buon libro, di recente?"

- Q e Worf


"Che cos'ha da guardare?"
"Stavo considerando la possibilità che stia dicendo la verità, che sia veramente un umano."
"È la tragica verità, signor Data. Ora posso competere con i migliori tra loro."
"Che ironia. Voglio dire che lei ha raggiunto in disgrazia quello a cui io ho sempre aspirato."

- Q e Dataascoltando questa citazioneinfo file


"Semplice: cambiare la costante gravitazionale dell'universo."
"Cosa?"
"Cambiare la costante gravitazionale dell'universo, alterando in questo modo la massa dell'asteroide."
"Ridefinire la gravità. Come dovrei farlo secondo te?"
"Devi farlo e basta!. Aaah! Si può sapere dove diavolo è il dottore?"
"Geordi intendeva dire che cambiare la costante gravitazionale dell'universo, è al di là delle nostre capacità."
"In questo caso ... come non detto."

- Q, La Forge, e Data


"Conosco bene gli esseri umani. Sono pieni di compassione e subito pronti al perdono. Pare che non vedano l'ora di assolvere quasi ogni tipo offesa. Una debolezza congenita della specie."

- Q


"Questo è un gioco, più precisamente uno scherzo giocato a me ... il Re che voleva essere uomo."
"Sai più mi rendo conto di che significhi essere umani, più mi convinco che non sarò mai un buon umano. Non ho quello che occorrerebbe ... senza i miei poteri sono spaventato da tutto. Sono un codardo ... e sono un infelice. Non posso andare avanti in questo modo."

- Q, a Picard in sala tattica.


"Ci sono creature nell'universo che ti considererebbero la più alta realizzazione, androide. Niente sentimenti, niente emozioni, niente dolore – eppure tu desideri queste qualità dell'umanità. Credimi, non perdi niente. Ma se per te significa qualcosa, tu sei un umano migliore di me."

- Q, mentre parla ad un Data ferito


"Questo è decisamente contro ogni buon senso. Sala trasporto tre, agganciare la navetta, trasportarla nel suo hangar."
"Sì, capitano."
(a Riker) "È una navetta in perfette condizioni."

- Il capitano Picard ed un capo teletrasporto, dopo la fuga di Q nella navetta


"Niente male, Q. Non eccezionale, ma niente male."
"Q!"
"Sacrificarti per degli esseri umani? Intuisco forse un piccolo atto altruistico?"
"Tu mi lusinghi. Io stavo solo cercando di mettere una rapida fine ad una misera esistenza."
"Bleeah, che colore terribile!"
"Già..."

- Q2 e Q


"Be', suppongo che stavolta per Q sia finita."
"Au contraire, mon capitan! Q è tornato!"

- Picard e Q


"Ora sono di nuovo immortale! Sono nuovamente onnipotente!"
"Purtroppo!"

- Q e Riker, dopo che Q è riapparso sul ponte, con una tromba ed una banda mariachi


"Non ho bisogno delle tue donne immaginarie!"
"Oh, come sei indisponente. Non lo eri prima di avere la barba!"

- Q e Riker, dopo che Q è apparso sul ponte e circonda Riker con alcune ragazze discinte


"Smettila!"
"Ma io ho voglia di festeggiare, Jean-Luc!"
"MA IO NO!"

- Picard e Q, in seguito ai sigari ed alla banda mariachi


"Data, ho deciso di darti qualcosa di molto, molto speciale."
"Se la sua intenzione è quella di rendermi umano..."
"No, no, no, no, no, no non ti condannerei mai rendendoti umano. Tu prendilo ... semplicemente come un regalo temporaneo..."

- Q e Data


"Data, perché stai ridendo?"
"Non ne ho idea. Ma era una fantastica ... sensazione."

- La Forge e Data


"Chissà. forse c'è un ... residuo di umanità in Q, dopo tutto, non crede anche lei?" (Rivolgendosi a Riker)
"Non ci scommettere, Picard."

- Jean-Luc Picard e Q, il quale fa materializzare un sigaro acceso in mano a Picard

Retroscena Modifica

Storia e produzione Modifica

  • Michael Piller ha ricordato, "Il nostro primo spunto fu che Q aveva perso i suoi poteri e che si era recato a bordo della nave, e noi sviluppammo un'intera storia di come saremmo finiti in guerra con i Klingon. Viene fuori, però, che Q non ha davvero perso i poteri, ma stava solo giocando con noi per avere l'occasione di diventare un eroe, diventare un ufficiale e provare il suo valore. Non era una brutta storia, ma alla fine ci riunimmo con Gene e Rick, e Gene disse, 'Se volete fare una storia – con i poteri divini portati sulla Terra – allora fatela. Fate una storia che narri di com'è perdere tutto quello che sei e dover scoprire la propria umanità.' Ci fece una sorta di doccia fredda e ci suggerì di andare avanti, ed è quello che facemmo. Facemmo una commedia, lo facemmo divertente, ma penso che abbia comunque alcune cose straordinarie da dire circa l'umanità." (Captains' Logs: The Unauthorized Complete Trek Voyages)
  • Melinda Snodgrass commentò, "Considero sempre Q come Loki. È il caos. Maury Hurley ha sempre pensato che Q fosse qui per darci una lezione, per guidarci ed istruirci. Posso capirlo fino ad un certo punto, ma lo vedo sempre come un burlone. Vuole davvero far ammattire Picard." (Captains' Logs: The Unauthorized Complete Trek Voyages)
  • John de Lancie ha considerato le scene sul ponte di questo episodio tra quelle più difficili per lui. La sua tromba simulata ha richiesto diverse riprese, ed ha dovuto girare la scena in cui appare sospeso senza abiti davvero au naturel. (Star Trek: The Next Generation Companion)
  • La banda Mariachi ha eseguito la canzone popolare "La Paloma". La versione inglese è intitolata "No More" , ed è stata resa popolare da Elvis Presley nel film "Blue Hawaii" (1961).

Continuity Modifica

  • Questo episodio segna la prima apparizione di un altro membro del Q Continuum (Q2) oltre al "nostro" Q. Altri membri del Continuum sarebbero apparsi in seguito, come in "Una vera Q" ed in vari episodi di Star Trek: Voyager.

Oggetti di scena e costumi Modifica

Premi Modifica

  • Questo episodio ha ricevuto una nomination all'Emmy Award nella categoria di Miglior Montaggio per una serie - Single Camera Production (Robert Lederman) - e nella categoria di Migliori Effetti Speciali Visivi.

Uscite su nastro e su DVD Modifica

Collegamenti e riferimenti Modifica

Attori ospiti Modifica

Attori non accreditati Modifica

Riferimenti Modifica

formica; pulce Belzoidiana; raggio berthold; buco nero; Bre'el IV; luna di Bre'el IV; nativo di Bre'el IV; Calamaraino; cioccolato; chocolate sundae; fascia degli asteroidi Deltived; delta-vee; terremoto; padre confessore; costante gravitazionale; lucertola marina Markoffiana; Nigala IV; perigeo; plasma; Q Continuum; Sakharov; silicio; suicidio; tachione; raggio traente; triciclo; tsunami; navetta di tipo 7; campo di curvatura


Episodio precedente:
"I terroristi di Rutia"
Star Trek: The Next Generation
Stagione 3
Episodio successivo:
"Punti di vista"

Nella rete di Wikia

Wiki a caso