Wikia

Memory Alpha

Gioco di potere (episodio)

Discussione0
3 016pagine in
questa wiki
Articolo del Mondo Reale
(scritto dal punto di vista del mondo reale)
"Power Play"
Traduzione Italiana: Gioco di potere
Traduzione letterale: Gioco di potere
TNG, Episodio 5x15
Numero di produzione: 40275-215
Prima messa in onda: 24 febbraio 1992
114° di 176 prodotto in TNG
114° di 176 rilasciato in TNG
  {{{nNthReleasedInSeries_Remastered}}}° di 176 rilasciato in TNG Rimasterizzata  
222° di 727 rilasciati in tutto
Troi and Data taken over my Ux-Mal criminals
Teleplay di
Rene Balcer e Herbert J. Wright & Brannon Braga

Storia di
Paul Ruben e Maurice Hurley

Diretto da
David Livingston
45571.2 (2368)
  Arco: {{{wsArc0Desc}}} ({{{nArc0PartNumber}}} di {{{nArc0PartCount}}})  
  Arco: {{{wsArc1Desc}}} ({{{nArc1PartNumber}}} di {{{nArc1PartCount}}})  
  Arco: {{{wsArc2Desc}}} ({{{nArc2PartNumber}}} di {{{nArc2PartCount}}})  
  Arco: {{{wsArc3Desc}}} ({{{nArc3PartNumber}}} di {{{nArc3PartCount}}})  
  Arco: {{{wsArc4Desc}}} ({{{nArc4PartNumber}}} di {{{nArc4PartCount}}})  

Entità aliene si impadroniscono delle menti di Data, della Troi, e di Miles O'Brien.

RiassuntoModifica

TeaserModifica

"Diario del capitano, data stellare 45571.2. Stiamo entrando nell'orbita di una luna inesplorata di classe M di Mab-Bu VI. Sebbene la luna sia detta inabitata, abbiamo ricevuto una debole richiesta di aiuto."

Mentre la USS Enterprise-D cerca di identificare la fonte della richiesta di aiuto, incontrano un'interferenza molto forte dovuta a delle tempeste elettromagnetiche sulla luna, che rendono i sensori incapaci di rilevari i segni di vita. Tuttavia, il Comandante Data riesce a stabilire che la richiesta di soccorso proviene da una nave stellare di Classe Daedalus che, però, non si trova più in servizio da centosettantadue anni. Il Capitano Picard chiede a Data di verificare se risultano navi date per disperse in quell'area. Data determina che la USS Essex, sotto il comando del capitano Bryce Shumar, era scomparsa in quella zona, oltre duecento anni prima. Scopre anche che il segnale proveniente dalla luna è identico alla firma subspaziale della Essex. Il capitano pensa di aver risolto il mistero della Essex, non vedendo alcun motivo di mandare qualcuno a controllare una nave fantasma, ed ordina al tenente Worf di notificare la Flotta Stellare. Tuttavia, in quel momento, il Consigliere Deanna Troi dice al capitano che non hanno necessariamente risolto il mistero della nave dispersa, perché percepisce la presenza di vita sulla superficie della luna.

Prima parteModifica

"Diario del primo ufficiale, supplemento. L'interferenza elettromagnetica sulla superficie è stata giudicata troppo pericolosa per trasportarvi qualcuno. Perciò, abbiamo preso una navetta per investigare."
Mab-Bu VI moon surface

Lo shuttle della Troi, di Data e di Riker si schianta sulla luna

William T. Riker, Data e Deanna Troi si trovano a bordo della navetta per recarsi sulla superficie della luna. Tuttavia, lo shuttle viene continuamente insidiato dai venti, finché alcuni sistemi collassano e l'equipaggio è costretto ad effettuare un atterraggio di emergenza sulla superficie della luna. Sull' Enterprise, l'equipaggio è preoccupato per il destino dei propri compagni; comunque, Ro Laren riesce a determinare le coordinate del luogo dello schianto della navetta.

Electromagnetic storm

La vita percepita dalla Troi si avvicina insieme alla tempesta

L'equipaggio nello shuttle riesce ad aprire il portello della navetta. Tuttavia, non riescono a comunicare con l' Enterprise, e tutto l'equipaggiamento con loro è inutilizzabile. Un braccio di Riker è rotto. La Troi nota una tempesta dall'aspetto strano che si avvicina. Data non rileva alcun segno di vita, ma la Troi è assolutamente certa che c'è vita, e che si sta avvicinando insieme alla tempesta.

Sull' Enterprise, Geordi La Forge ed il Capo O'Brien stanno tentando di trovare un modo per teletrasportare a bordo la squadra di sbarco che si trova sulla superficie. O'Brien suggerisce di teletrasportarsi con un set di intensificatori di segnale, il che permetterebbe un trasporto sicuro. La Forge ricorda al capo che la possibilità di raggiungere la superficie non è buona, ma O'Brien insiste per avere il permesso di andare. Mentre Worf informa il capitano Picard che una tempesta si sta avvicinando all'equipaggio sulla luna, dà il permesso ad O'Brien di correre il rischio.

Pattern enhancers in action

Grazie agli intensificatori di segnale, la squadra di sbarco può tornare sana e salva sulla nave

O'Brien riesce a teletrasportarsi vicino alla squadra di sbarco ed inizia a posizionare gli intensificatori di segnale. Tuttavia, mentre cerca di attivare il terzo intensificatore, viene colpito da un violento fulmine, che fa svenire i quattro. Mentre sono incoscienti, la tempesta passa sopra di loro e dei punti luminosi entrano nei corpi di O'Brien, Data, e della Troi. Un quarto passa su Riker, ma non vi entra e vola via. Egli si alza ed attiva il terzo intensificatore di segnale, e l'equipaggio viene portato sulla nave, con Data, la Troi ed O'Brien ancora incoscienti.

Seconda parteModifica

Ora in infermeria, gli occhi della Troi si muovono velocemente ed ella urla nel momento in cui li apre. La dottoressa Crusher va da lei per calmarla. Anche il resto della squadra di sbarco si trova in infermeria, dove hanno tutti riacquistato conoscenza. Il capitano Picard si reca in infermeria per sincerarsi delle condizioni di salute dei suoi e li trova in condizioni soddisfacenti. La Troi, Data, O'Brien, Riker, e Picard entrano poi in un turboascensore diretti verso il ponte. Nel turboascensore, Data spiega come possono continuare ad investigare. Tuttavia, c'è un tono strano nella sua voce, che egli spiega come essere provocato da una fluttuazione nei propri processori di linguaggio. Afferma che li aggiusterà in seguito.

Sul ponte, la Troi chiede a Picard di potergli parlare in privato in sala tattica. Riker ordina al timone di mettersi in orbita sincrona attorno al sito sul quale si è schiantata la navetta, ma Data dice che, a causa dei segnali EM, sarebbe meglio se iniziassero le ricerche attorno alla regione polare meridionale. Riker è scettico e fa iniziare la ricerca dal sito dello schianto. Data è visibilmente contrariato nell'apprendere la decisione di Riker.

Nella sala tattica del capitano, la Troi afferma che le entità che ha percepito sulla superficie della luna la stavano chiamando verso la regione polare meridionale. Suggerisce che cerchino la Essex in quella zona.

Sul ponte, Ro Laren nota di esser stata esclusa dal timone, ma Riker non riesce a spiegarne il motivo. Chiede a Data cosa possa essere accaduto, ma l'androide non risponde. Mentre Riker si dirige verso la postazione di Data, quest'ultimo colpisce il primo ufficiale e lo fa cadere per terra. Mentre Worf cerca di sparare a Data con un phaser, viene spinto via e fatto volare oltre la stazione tattica da O'Brien. Ro Laren cerca di stordire O'Brien col proprio phaser, ma egli riesce a ripararsi ed a sparare a Ro Laren. Riker trasferisce tutti i controlli del ponte alla sala macchine, escludendo Data dalla propria console. In sala tattica, Picard viene colpito dalla Troi. Data, O'Brien, e la Troi entrano nel turboascensore e si dirigono in sala macchine.

Riker riattiva i controlli del ponte e Worf si dirige verso la stazione tattica. Lì, sovraccarica il controllo del turboascensore e lo fa fermare al ponte dieci. Tuttavia, O'Brien ha abbastanza capacità tecniche per sovraccaricare i comandi del ponte, facendo muovere il turboascensore. Picard ordina a Worf di attivare le paratie di emergenza del turboascensore. Esso si ferma al ponte tredici e Picard ordina a Worf di recarvisi con una squadra di sicurezza. Tuttavia, quando la squadra di Worf apre le porte dell'ascensore, lo trova con dentro solo i comunicatori della Troi, di Data e di O'Brien. Sul ponte dieci, i tre camminano lungo un corridoio, finché non vengono intrappolati da un campo di forza. Data frantuma la console del computer sulla parete e ne tocca i circuiti esposti, connettendosi con il computer e sovraccaricando il campo di forza. Picard viene informato della loro fuga ed ordina che una squadra di sicurezza si diriga verso il Bar di Prora.

Nel Bar di Prora, Keiko O'Brien, la moglie di Miles O'Brien, cerca di calmare la figlia, Molly, che ha fame e sta piangendo. In quel momento, la Troi, Data, ed O'Brien entrano nel Bar di Prora ed obbligano tutti a mettersi sul pavimento. Giunge una squadra di sicurezza, e si ha uno scontro a fuoco. Tuttavia, nessun phaser sembra aver alcun effetto sui tre, i quali riescono a controllare il Bar di Prora. Quando viene chiesto se Worf può parlare, la Troi gli punta contro un phaser e dice fermamente, "Sì, ponte, può."

Terza parteModifica

Sul ponte, l'equipaggio cerca di fare tutto il possibile per riavere la situazione sotto controllo, ma senza alcun successo. Data isola il Bar di Prora con dei campi di forza ed O'Brien requisisce tutti i comunicatori delle persone presenti nel locale. Nel frattempo, Picard chiede alla dottoressa Crusher di scoprire qualcosa che possa essere ricollegabile a quanto accaduto alla Troi, a Data, ed a O'Brien. Poi contatta il Bar di Prora e chiede di poter discutere la situazione. Dopo un breve ritardo, essi rispondono e dicono a Picard di portare la nave verso la regione polare meridionale. Picard ordina al guardiamarina di farlo, ma il più lentamente possibile. La dottoressa Crusher offre una spiegazione possibile – ha scoperto che altre forme di vita hanno potuto impossessarsi della volontà dei loro – Riker non ne è stato interessato a causa del braccio rotto e del dolore provato, cosa che ha impedito che l'entità aliena lo possedesse. Picard suggerisce quindi di far provare del dolore alla Troi, a Data, ed a O'Brien, poiché - forse - questo potrebbe liberarli dalle entità. Ro e La Forge dicono che c'è la possibilità di infliggere uno shock di plasma ai tre, il che farebbe sentire dolore alla Troi ed a O'Brien e renderebbe inattivo Data. Suggeriscono di piazzare una trivella micro-ottica nel soffitto del Bar di Prora dall'alto, disattivare il campo di forza per un momento, e poi sparare lo shock di plasma attraverso la trivella. Picard ordina quindi alla dottoressa Crusher di lavorare su di un sistema per contenere le entità aliene una volta uscite dai loro ospiti.

Picard contatta quindi il Bar di Prora per chiedere notizie di eventuali feriti. La Troi dice a Worf di informare il ponte circa i danni riportati. Picard chiede perciò alla Troi di rilasciare i feriti, in cambio di se stesso quale altro ostaggio. La Troi acconsente, e Picard si dirige verso il Bar di Prora. Ma dice al suo primo ufficiale di stare all'erta. Poi entra nel Bar di Prora. La Troi dice a Picard di essere il capitano Shumar della Essex.

Quarta parteModifica

Stordito, Picard è incredulo, e la Troi gli dice che Data è il primo ufficiale di Shumarr, il comandante Steven Mullen mentre O'Brien è il capo della sicurezza, il tenente Morgan Kelly. Dice anche di non voler nuocere al consigliere Troi, la quale è ancora viva, od a chiunque altro sull' Enterprise. Dice a Picard che hanno preso il controllo della nave perché sono rimasti intrappolati per oltre due secoli sulla luna ed ora vogliono solo riposare. Per questo, hanno bisogno dell'aiuto dell' Enterprise.

Micro-optic drill

Ro piazza una trivella micro-ottica attraverso il soffitto del Bar di Prora

La Forge e Ro hanno raggiunto un condotto di servizio sopra al Bar di Prora. Sul ponte, la dottoressa Crusher ha determinato come intrappolare le entità aliene – duplicando la densità del flusso magnetico nelle tempeste sulla luna. Tuttavia, La Forge dice al ponte che ci vuole ancora un'ora per calibrare il dispositivo attraverso il quale sparare lo shock di plasma.

Nel Bar di Prora, Picard e Worf hanno la possibilità di discutere la situazione. Scoprono che esistono molte leggende, sia nella storia umana che Klingon, dove gli esseri viventi vengono posseduti dai morti. Tuttavia, giungono alla conclusione che i loro rapitori non sono l'equipaggio della Essex, perché degli ufficiali della Flotta Stellare si comporterebbero molto meglio. Data li interrompe ed ordina loro di sedersi lontani l'uno dall'altro.

L' Enterprise si sta avvicinando alla regione polare meridionale della luna e Picard chiede alla Troi se ha altre istruzioni. Ella esige che si portino a bordo i resti scheletrici dell'equipaggio della Essex, per portarli sulla Terra per la sepoltura. Picard dice che prima vuole che tutti gli ostaggi vengano liberati, ma Data minaccia di ucciderne alcuni se il capitano non coopera.

Plasma shock

La Troi ed O'Brien colpiti dallo shock di plasma

Nel frattempo, La Forge e Ro tentano di sparare la carica di plasma sui tre rapitori, ma mancano Data. Gli esseri alieni emergono dai corpi della Troi e di O'Brien nel momento in cui essi collassano al suolo. La dottoressa Crusher attiva il campo che intrappola le entità aliene. Un Data infuriato, ancora posseduto, afferra il collo di Picard e lo solleva dal suolo. Minaccia di uccidere tutti nel Bar di Prora, iniziando dal capitano, se non ordina al ponte di smettere. Picard, non avendo altra scelta, si arrende. Il ponte disattiva il campo e gli esseri luminosi rientrano nei corpi della Troi e di O'Brien.

Quinta parteModifica

Troi and Data taken over my Ux-Mal criminals

Data obbliga Picard a cooperare

"Diario del primo ufficiale, supplemento. L' Enterprise si è spostata in un'orbita sincrona vicino alla regione polare meridionale. Aspettiamo ulteriori istruzioni dal Bar di Prora."
Giddings and Keiko OBrien

Dianna Giddings e Keiko O'Brien, con Molly

La nave è giunta a destinazione, ma l'attività della tempesta elettromagnetica rende di nuovo inutili i sensori. La stessa distorsione rende impossibile l'utilizzo del teletrasporto e Picard ricorda ai rapitori che O'Brien è l'unica persona a bordo che può far funzionare il teletrasporto. Poiché non v'è alcuna piattaforma di teletrasporto nel Bar di Prora per effettuare il trasporto, Picard propone di recarsi nella stiva di carico quattro. Dopo averne parlato, i rapitori accettano, ma ognuno di loro prende un ostaggio. La Troi prende Picard, O'Brien prende Keiko, che dà Molly ad un'altra donna affinché ne abbia cura, e Data prende Worf. Disattivano il campo di forza ed escono dal Bar di Prora.

Anionic energy

Centinaia di prigionieri condannati da Ux-Mal

Dopo esser giunti nella stiva di carico quattro, Picard chiede a 'Shumar' quando gli dirà davvero chi è, ma non ottiene risposta. Sul ponte, Riker spiega che c'è solo un motivo per il quale Picard ha scelto la stiva di carico quattro. L'equipaggio del ponte può far esplodere il portello della stiva se necessario. Nella stiva di carico, O'Brien riesce a modificare il teletrasporto ed a portare a bordo centinaia di esseri alieni. Poi, la Troi dice a Picard che aveva ragione, che si tratta di una fuga, e non di riposo, quello che cercano. Lo informa che essi e le altre entità sono prigionieri condannati provenienti da un sistema chiamato Ux-Mal, i quali erano stati portati sulla luna cinquecento anni prima e che erano stati lasciati andare alla deriva nelle tempeste, e che la luna è, essenzialmente, una colonia penale. Hanno tentato di fuggire usando la Essex, ma non ci sono riusciti perché la nave non aveva potuto eludere la tempesta elettromagnetica della luna. Ora, vogliono usare l' Enterprise ed i corpi del suo equipaggio per fuggire.

Sul ponte, Riker dà a Picard un'altra occasione per ingannare i loro rapitori. Ordina alla dottoressa Crusher di rilasciare lo stesso campo per confinare le entità, che aveva precedentemente rilasciato nel Bar di Prora, nella stiva di carico. Infuriata, la Troi minaccia di uccidere Picard, ma egli le dice con calma che le minacce non servono a niente ora. Le ricorda che moriranno tutti se il portello della stiva viene fatto esplodere, tra cui le entità che O'Brien ha portato a bordo dalla luna. Picard dice loro che egli, in quanto capitano, è più che disposto a morire per salvare la propria nave. Worf dice che per salvare la nave è un onore morire ed è quello che spera ogni Klingon. Keiko dichiara che è pronta a morire per salvare sua figlia, e Picard ricorda loro che la Troi, Data ed O'Brien sono ufficiali della Flotta Stellare che non esiterebbero a sacrificare le proprie vite per salvare la situazione. Propone che se liberaranno i corpi che li ospitano, farà fare ritorno a tutte le entità sulla superficie della luna. Dopo avervi riflettuto, la Troi si arrende ed avvisa Picard di non passar più dalle loro parti.

Molly OBrien 2368

Molly è felice di riavere suo padre

Le entità lasciano i corpi di O'Brien, della Troi, e di Data e si uniscono agli altri sulla piattaforma del teletrasporto. Usando il comunicatore della Troi, Picard informa il ponte che la presa degli ostaggi si è risolta con successo ed ordina a Worf di teletrasportare tutte le entità sulla luna.

"Diario del capitano, data stellare 45572.1. La dottoressa Crusher ha esaminato la Troi, Data, ed O'Brien. Sembrano non aver riportato effetti collaterali dall'esperienza."

O'Brien, Data, e la Troi sono tornati alla normalità e si scusano per il loro comportamento senza scrupoli.

Citazioni memorabiliModifica

"Una carica concussiva farebbe saltare i campi di sicurezza. Potremmo entrarvi con dei phaser a raggio largo, e stordire tutti. Li separiamo in seguito."

- Riker, mentre propone un piano per terminare la situazione degli ostaggi.


"Non voglio mai più riveder questa parte dell' Enterprise."
"L'ho sentita. Questo è quello che i disegnatori delle navi stellari chiamano 'accesso facilitato'."

- Ro e La Forge, mentre trasportano un dispositivo ingombrante lungo uno stretto condotto di servizio.


"Dica loro di smettere o ucciderò tutti in questa stanza, iniziando da lei!"
"Picard a ponte! Sospendete immediatamente!"

- Data e Picard


"Morirei per salvare la vita di mia figlia."
"Morire difendendo la propria nave è la speranza di ogni Klingon."
"Se conoscete ogni ufficiale che vi ospita, allora sapete che anch'essi sono pronti a dare la propria vita per questa nave."

- Keiko O'Brien, Worf, e Picard


"Tenente, devo scusarmi per il mio comportamento inappropriato nei suoi confronti."
"Non è necessario."
"La sua presa è notevole."
"Lei non ne ha idea."

- Data e Worf

RetroscenaModifica

PremiModifica

  • Questo episodio ebbe una nomination all'Emmy Award nella categoria di Miglior Montaggio Audio per una serie.

Uscite su nastro e su DVDModifica

Collegamenti e riferimentiModifica

Attori ospitiModifica

Attori non accreditatiModifica

RiferimentiModifica

anesthizine; energia anionica; ascensore antigravità; codice di autorizzazione; biofiltro; Campbell; stiva di carico 4; trasporto di carico; comunicatore; carica concussiva; condotto; raggio di confinamento; Classe Daedalus; modalità diagnostica; chiamata di soccorso; Terra; tempesta elettromagnetica; paratia di emergenza; Essex, USS; Federazione; campo di forza; fantasma; generatore di impulso; ciclone ionico; particella ionogenica; jat'yIn; tubi di Jefferies; Kelly, Morgan; scanner laser; Mab-Bu VI; flusso magnetico; Parco McKinley; M-class; trivella micro-ottica; satellite naturale; Mullen, Steven; Narsu, Uttan; rete neurale; segnale neurale; campo di neutrini; O'Brien, Keiko; O'Brien, Molly; ricettore del dolore; intensificatore di segnale; colonia penale; invertitore di plasma; shock di plasma; processore primario del linguaggio; cintura; settore; allarme sicurezza; blocco di sicurezza; sistema scheletrico; Shumar, Bryce; Base stellare 12; Flotta Stellare; Accademia della Flotta Stellare; trasportatore subspazio; attività sinaptica; propulsore; transporter; allineamento di trasporto; piattaforma del teletrasporto; albero; turboascensore; capsula di tipo 15; Ux-Mal


Episodio precedente:
"Amnesia"
Star Trek: The Next Generation
Stagione 5
Episodio successivo:
"Questione di etica"