Wikia

Memory Alpha

Gondola di curvatura

Discussione0
3 010pagine in
questa wiki

Una gondola di curvatura è una struttura di contenimento posta esternamente allo scafo di una nave stellare, atta ad ospitare le bobine, componenti necessarie al sistema per raggiungere e mantenere la velocità di curvatura. Le bobine generano un campo di dislocamento subspaziale che curva lo spazio circostante il vascello, consentendogli di "cavalcare" una distorsione spaziale e di viaggiare così a velocità superluminali. (ENT: "Guerra temporale") Anche se non necessariamente presenti su una nave capace di compiere viaggi interstellari, le gondole di curvatura sono le componenti più comuni della propulsione a curvatura, in quanto presenti già nella configurazione della prima nave a curvatura di Zefram Cochrane, la Phoenix (2063).

Struttura e funzionamentoModifica

Galaxy class nacelle tube (interior)

Vista dell'interno di una gondola di una classe Galaxy

NX-01 catwalk

La passerella all'interno di una gondola di curvatura dell'Enterprise NX-01

A bordo della maggior parte delle navi a curvatura, le bobine sono alimentate dai condotti del plasma collegati al reattore del nucleo di curvatura. Lo scarico completo del plasma dalle gondole renderebbe la propulsione a curvatura impossibile fino ad un successivo rifornimento. (ENT: "Una questione di civiltà") Le gondole sono separate dallo scafo esterno da massicci piloni, e usualmente ospitano alle estremità anteriori un collettore di Bussard impiegato per il raccoglimento dell'idrogeno necessario alla reazione.

Le dimensioni delle gondole delle navi di classe Galaxy permettono di ospitarvi all'interno una piccola sala di controllo, accessibile in condizioni specifiche tramite un tubo di Jefferies, che consente la manutenzione e il monitoraggio delle operazioni del sistema. (TNG: "Echi mentali") A bordo del prototipo di classe NX Enterprise NX-01 del XXII secolo, una lunga passerella copriva la lunghezza di ognuna delle gondole e, in situazioni di emergenza, poteva funzionare come riparo per l'equipaggio contro determinati tipi di radiazioni, come quelle create da una tempesta neutronica. (ENT: "La passerella", "Lo scambio") Le gondole dell'Enterprise NX-01 richiedevano di essere polarizzate per permettere al vascello di viaggiare a curvatura: la depolarizzazione di una delle due gondole avrebbe reso la propulsione a curvatura impossibile fino ad una nuova ripolarizzazione. (ENT: "Vincere la paura")

ConfigurazioneModifica

USS Hathaway nacelles

Geometria a quattro gondole di una nave classe Constellation

La maggior parte delle navi stellari è dotata di una coppia di gondole. Tuttavia, alcuni vascelli sono in grado di operare con una gondola disabilitata, seppure ad una velocità di curvatura ridotta. (VOY: "Un anno d'inferno - prima parte"; ENT: "Il crepuscolo del tempo")

Per esempio, nella Flotta Stellare le classi Freedom, Saladin, Hermes e il tipo Kelvin hanno una sola gondola di curvatura. Le navi di classe Federation e Niagara, come il tipo Armstrong nella realtà alternativa, hanno tre gondole; i vascelli di classe Constellation, Cheyenne e Prometheus sono invece dotati di quattro gondole. (Star Trek II: L'ira di Khan; Star Trek III: Alla ricerca di Spock; Star Trek (film); TNG: "La battaglia", "L'attacco dei Borg - seconda parte"; VOY: "Messaggio in bottiglia")


Informazioni di retroscenaSulle navi stellari di classe Prometheus, due gondole addizionali sulla sezione a disco vengono dispiegate e rese operative nel momento in cui viene attivata la modalità di attacco multi-vettore; queste rimangono inattive durante le normali operazioni. Nel futuro alternativo mostrato in TNG: "Ieri, oggi, domani", una versione refit della USS Enterprise-D è equipaggiata con tre gondole.

Alcune classi di navi stellari, come la classe Defiant e la classe Steamrunner, possiedono delle gondole di curvatura integrate nella struttura principale, non fissate a dei piloni. (Star Trek: Deep Space Nine; Star Trek: Primo contatto)

Diversi vascelli alieni, come i caccia Jem'Hadar del Dominio, sono anch'essi dotati di gondole. (DS9: "Figli")

Nel 2377, l'espressione "terza gondola" era analoga a "quinta ruota". (VOY: "L'inviato")

Gondola di curvatura anulareModifica

D'Kyr type docked at Tellarite station

Una nave tipo D'Kyr con l'anello abbassato

D'Kyr type, aft

Un vascello tipo D'Kyr con la gondola anulare in verticale

La gondola anulare è una particolare configurazione delle gondole di curvatura in uso sulle navi vulcaniane nella metà del XXII secolo, che differisce dalla tipica geometria implementata sulla navi stellari della Terra e successivamente della Federazione.

Quando il motore a curvatura non è in uso, l'anello è posizionato verticalmente rispetto allo scafo. Prima dell'entrata in curvatura o del lancio di una navetta, la gondola viene riposizionata orizzontalmente rientrando nello scafo primario sui vascelli di Tipo D'Kyr. Su altre navi vulcaniane, come la Vahklas, l'anello si presenta come una struttura discontinua. (ENT: "Il mistero della navetta", "La taglia", "Effetti deleteri", "La fusione")

Classi di navi stellari con gondola anulareModifica

Problematiche di sicurezzaModifica

USS Enterprise-D nacelle explodes

Esplosione di una gondola dell'Enterprise-D

Anche a velocità subluce, l'impatto di una gondola con armi o altri oggetti rappresenta un serio pericolo per una nave stellare, a causa del feedback energetico che attraversa l'intero vascello. La USS Enterprise-D fu distrutta in seguito ad un simile evento in una realtà alternativa, quando la USS Bozeman entrò in collisione con una delle gondole dell'Enterprise. (TNG: "Circolo chiuso")

Nel 2374, l'equipaggio della USS Cortez ebbe difficoltà nello stabilizzare i motori della loro gondola di sinistra, forzandolo a ritirarsi dalla formazione durante l'operazione di riconquista di Deep Space 9. (DS9: "Aiuta gli audaci")

Con il superamento del fattore di curvatura 9.7 da parte di una navetta di classe 2, la depolarizzazione del tritanio originò un differenziale di velocità tra le gondole e la fusoliera, attorno alla quale fu necessaria una matrice di depolarizzazione in modo da evitare il distacco delle gondole per la torsione subspaziale. (VOY: "Oltre il limite")

RetroscenaModifica

L'uso della parola gondola nel progetto dei veicoli spaziali è dovuta al suo uso in strutture simili impiegate nei comuni veicoli aerei e navali.

Secondo Star Trek: Starship Spotter esistono diverse tipologie di gondole, ufficialmente note come unità del motore a curvatura: tra le astronavi della Federazione, la configurazione originale della classe Constitution e le navette di tipo Delta Flyer presentano gondole di curvatura cilindriche, mentre la versione refit della stessa Constitution e la classe Miranda montano gondole dal profilo lineare. Le navi stellari più recenti presentano profili lineari più avanzati, con versioni più compatte per i vascelli di minori dimensioni. I caccia Jem'Hadar utilizzano unità di propulsione ionica come gondole di curvatura.

Secondo Spaceflight Chronology (pagina 139), una configurazione a tre gondole fornisce un terzo di potenza aggiuntiva al motore a curvatura, una maggiore accelerazione e una più veloce attivazione. Tuttavia, dai primi esperimenti risultò che la terza gondola accentuava le discrepanze nel campo di curvatura, causando delle vibrazioni e creando così difficoltà nella virata, cosa che avrebbe portato alla distruzione dello scafo a velocità di curvatura superiori. Fu comunque osservato che, se il progetto fosse stato costruito alla perfezione, sarebbe stato possibile ottenere il risultato promesso.

Star Trek: The Next Generation Technical Manual (pagine 63, 65 e 66) afferma che gli esperimenti condotti nel 2269 con le diverse geometrie – singola e con gondole multiple – hanno provato che quella a due gondole è la configurazione ottimale per il controllo del vascello e per la produzione di potenza. Sulle astronavi di classe Galaxy, è previsto un sistema di separazione per le gondole: nel caso la nave fosse danneggiata e impossibilitata a mantenere in sicurezza una gondola, delle cariche esplosive la separano dal pilone e la portano ad allontanarsi a trenta metri al secondo. Il distacco o la perdita di una gondola durante il volo a curvatura potrebbero causare la distruzione del vascello, poiché porterebbero diverse aree della nave a muoversi a diversi fattori di curvatura.

Collegamenti esterniModifica

Nella rete di Wikia

Wiki a caso