Wikia

Memory Alpha

Hotel Royale (episodio)

Discussione0
3 012pagine in
questa wiki
"The Royale"
Traduzione Italiana: Hotel Royale
Traduzione letterale: Il Royale
TNG, Episodio 2x12
Numero di produzione: 40272-138
Prima messa in onda: 27 marzo 1989
37° di 176 prodotto in TNG
37° di 176 rilasciato in TNG
  {{{nNthReleasedInSeries_Remastered}}}° di 176 rilasciato in TNG Rimasterizzata  
143° di 727 rilasciati in tutto
Royale Craps Table
Scritto da
Keith Mills

Diretto da
Cliff Bole
42625.4 (2365)
  Arco: {{{wsArc0Desc}}} ({{{nArc0PartNumber}}} di {{{nArc0PartCount}}})  
  Arco: {{{wsArc1Desc}}} ({{{nArc1PartNumber}}} di {{{nArc1PartCount}}})  
  Arco: {{{wsArc2Desc}}} ({{{nArc2PartNumber}}} di {{{nArc2PartCount}}})  
  Arco: {{{wsArc3Desc}}} ({{{nArc3PartNumber}}} di {{{nArc3PartCount}}})  
  Arco: {{{wsArc4Desc}}} ({{{nArc4PartNumber}}} di {{{nArc4PartCount}}})  

L' Enterprise investiga circa il relitto di una nave stellare terrestre del XXI secolo in orbita di un pianeta lontano e sull'apparizione di un casinò con degli avventori basato su di un romanzo.

RiassuntoModifica

Questo articolo necessita attenzione Questa pagina non cita una o più delle sue fonti in maniera adeguata, e richiede attenzione. Nel caso in cui puoi provvedere con riferimenti da fonti valide, sentiti libero di modificarlo aggiungendo la citazione mancante o correggendo i dati contenuti.

Teaser Modifica

Royale Nasa

Misteriosi detriti spaziali

L'Enterprise entra nell'orbita dell'ottavo pianeta di un sistema stellare non mappato, Theta 116. Questa deviazione è stata causata dal rapporto proveniente da un vascello Klingon circa la scoperta di una strana nave nell'atmosfera del pianeta sottostante. Le scansioni iniziali del pianeta mostrano che si tratta di un mondo inospitale: azoto, metano, neon liquido, temperatura sulla superficie di -291 gradi Celsius, e venti alla velocità di 312 m/s. Queste scansioni rivelano anche la presenza di detriti in orbita del pianeta. Riker chiede di essere informato circa gli sviluppi in modo da poter riprendere la loro missione in tempo utile. Riker si reca da Picard in sala tattica per far rapporto, e trova il capitano a riflettere sull'ultimo teorema di Fermat, il quale era stato scritto a margine delle note dell'uomo senza una prova. Per ottocento anni, il teorema x^n + y^n = z^n per n>2 non ha avuto una soluzione in numeri reali, ha sviato tutti. L'interesse di Picard nei confronti di questo teorema va oltre la sua difficoltà; egli si sente umiliato perché, nonostante tutta la loro tecnologia avanzata, sono ancora incapaci di risolvere un problema presentato da un uomo che non aveva un computer. A questo punto, Riker informa Picard dei detriti che hanno trovato nell'atmosfera e suggerisce che vengano portati a bordo. Picard acconsente. Pochi minuti dopo, O'Brien e Riker si trovano in sala teletrasporto per ricevere i detriti. Picard li raggiunge, e Riker gli dice che hanno trovato un pezzo con sopra alcuni segni. Picard chiede che tipo di segni. Riker dice che non lo sa ed ordina che il pezzo venga portato a bordo. Quindi, egli e O'Brien raccolgono un grosso pezzo di scafo a bordo e lo mostrano al capitano, il quale vede la parola NASA e la bandiera degli Stati Uniti d'America su di un lato dell'oggetto. Picard si stupisce del ritrovamento.

Prima parteModifica

In sala riunioni, Data riporta che il detrito è senz'ombra di dubbio terrestre, risalente alla metà del XXI secolo. Picard nutre dei dubbi che qualunque nave di quel periodo avesse potuto viaggiare così lontano, ma Data dice di basare le proprie conclusioni dai segni sull'oggetto. La Troi chiede se Data sa cos'ha distrutto la nave. Data riporta che diverse superfici presentano molecole disintegrate. Riker domanda come possa esser accaduto, e Data ipotizza che un'arma del loro tempo avrebbe potuto provocare questo fenomeno. Wesley, tramite l'interfono, dice che hanno trovato una struttura sulla superficie del pianeta. Sul ponte, continua a riportare che l'edificio è ubicato su del metano ghiacciato nel mezzo di una struttura. Riker è sconcertato dal fatto che la struttura sia circondata da aria respirabile, ma consiglia tuttavia di farvi sbarcare una squadra. Picard acconsente ad inviarne una con un numero minimo di uomini. Riker, Data, e Worf si teletrasportano.

Royale Revolving Door

La porta girevole

Sulla superficie, trovano una porta girevole, che sembra esistere da sola. Data insiste che c'è anche la struttura, anche se è invisibile. Riker fa rapporto alla nave circa quanto scoperto, e Picard ordina di procedere. La squadra si sbarco oltrepassa la porta ed entra nell'atrio di un casinò pieno di persone. Dopo che sono entrati, il loro segnale si perde. L'Enterprise non riesce più a comunicare con loro, né a riportarli a bordo. Geordi inizia ad esplorare diverse frequenze per trovare quella capace di oltrepassare l'interferenza. Sul pianeta, Data consiglia di tornare a bordo. Riker insiste di rimanere a dare un'occhiata, poiché non v'è pericolo. Un uomo passa loro vicino, consigliando di avvicinarsi al bancone, dove il manager dà loro il benvenuto all'hotel Royale. Il fattorino di prima chiede al manager se Rita ha chiamato. Il manager lo fa spostare di lato e gli dice di dimenticare Rita. Il fattorino dice di non aver paura di Mickey D, ed il manager gli dice che è pazzo per non averne paura. Il fattorino se ne va, insistendo di voler sapere se Rita chiamerà. Il manager si rivolge di nuovo alla squadra di sbarco, spiegando che Rita è troppo per il ragazzino e che Mickey D lo piccherà per questo. La squadra di sbarco riceve poi le chiavi delle loro stanze ed alcune fiches.

Hotel Royale

Un hotel... ai confini della realtà

Worf chide dove si trovano, e come vi è giunto il manager. L'uomo risponde che si trovano al Royale e che la sua vita personale non è affar loro. Riker spiega che stanno parlando del pianeta sul quale si trovano. Il manager dice che si trovano sulla Terra, e poi va a controllare la posta. Data inizia a girarsi intorno ed a eseguire scansioni per l'hotel, scoprendo che nessuna delle persone emette segni di vita. Riker chiede cosa sono, solo per veder la propria squadra altrettanto confusa.

Seconda parte Modifica

Worf chiede se si tratta di macchine o di illusioni. Data dice che non si tratta di illusioni, esistono, ma non sono né macchine né esseri umani. Spiega che l'uomo che ha appena parlato con loro non ha il DNA. L'uomo, che sente quello che dicono, dice che Data sembra la sua ex moglie, poi se va per "andar a fare un'offerta." Data, confuso dalle sue parole, lo segue.

Sull'Enterprise, Picard chiede un rapporto sul loro stato. Wesley e Geordi dicono che stanno provando diversi schemi di codifica per penetrare l'interferenza. Picard chiede se un'intelligenza potrebbe essere la causa di questa interferenza, e Geordi dice che non ne hanno idea. Risiedendosi sulla propria poltrona, Picard dice di essere preoccupato dal fatto che Riker non abbia seguito il protocollo, ritornando - come avrebbe dovuto - alle coordinate per il teletrasporto una volta perso il contatto. La Troi dice di non percepire alcun pericolo per lui. È, al contrario, divertito. Picard lo accetta, anche se non gli piace.

Data al Royale

Un Texano dagli occhi... citrini

All'hotel, l'uomo che Data ha seguito si è seduto ad un tavolo di blackjack accanto ad una giovane donna. Data lo raggiunge, e l'uomo gli mette il suo cappello in testa, invitandolo ad unirsi al gioco. Data accede alle regole del gioco, ripetendole con meraviglia degli altri. Poi taglia il mazzo con una mano sola, divertendo i suoi vicini. Le carte vengono distribuite, e la donna si preoccupa. L'uomo, ch'ella chiama Texas, le consiglia di rischiare, il che la fa andare oltre 21. Allo stesso modo, egli prende una carta, arrivando a 21. Data chiede una carta, e poi un'altra. Texas chiede se Data è a posto, domanda alla quale egli risponde che se vuol arrivare a 21, avrà bisogno di almeno un'altra carta. Texas insiste sul fatto che è una mossa folle, ma Data chiede comunque la carta. Poi rivela che anch'egli ha 21. L'uomo chiede poi se Data avesse contato le carte, una domanda che lo sconcerta. Riker si avvicina, ed insiste affinché se ne vadano. Texas si offre di fare la guardia alle fiches di Data in sua assenza, poi chiede indietro il suo cappello.

Picard chiede un altro rapporto. Wesley e Geordi dicono che l'interferenza è occasionale e, perciò, impossibile da prevedere. Picard si rende conto del problema e poi esprime la propria preoccupazione circa la difficoltà dei calcoli che Geordi sta trattando con il computer. Egli riporta che sta cercando di scoprire se la bolla resisterà ai loro phaser, ma non sa ancora se ce la faranno. Ha bisogno di eseguire ancora un test, al quale Picard acconsente.

Quando la squadra di sbarco cerca di uscire dal locale, le porte girevoli fanno tornare i tre sempre all'interno. Tentano una seconda volta ottenendo lo stesso risultato. Irritato, Riker conduce i compagni a cercare un altro modo per uscire. Data inizia a chiedere ad una donna se sa dell'esistenza di un'altra uscita, ma ella se ne va. Tenta di nuovo, ma la seconda donna è distratta dalla vincita appena fatta con la slot machine. Riker non ha miglior fortuna, venendo ignorato da diverse persone. Worf sposta una slot machine, cercandovi dietro un'uscita. Riker permette di usare il phaser per cercare di aprire un passaggio. Anche con l'intensità più alta, il phaser non può niente. Data riporta il suo fallimento, affermando di credere che si trovano in trappola.

Terza parteModifica

A bordo dell'Enterprise, la quale si trova sempre in orbita, Geordi riporta che sono quasi riusciti a penetrare l'interferenza. La Troi dice che riesce a percepire le emozioni di Riker, il quale si sente in trappola.

Worf riporta che i phaser non hanno alcun effetto su ciò che li circonda. Data afferma che hanno molte poche opzioni. Riker, concludendo che ormai possono farcela soltanto con le loro forze, ritorna al bancone per avere alcune risposte. Il fattorino estrae una pistola da un cassetto, ma viene scoperto dal manager, che cerca di fermarlo. Il ragazzino insiste sul fatto che farà in modo che Mickey D lasci Rita in pace. Il manager dice che non funzionerà, ma il fattorino non lo vuol stare ad ascoltare. Dopo che quest'ultimo se ne va, Riker dice al manager di voler uscire di lì. Il manager dice che le uscite sono indicate chiaramente, ma Riker replica che non è sufficiente. Il manager afferma che, qualora avesse da muovere delle rimostranze, dovrà dirlo al suo capo. Riker chiede di poterlo vedere, ma gli viene risposto che l'uomo è occupato. Finalmente, Picard riesce a mettersi in comunicazione con Riker, sebbene vi sia ancora molta interferenza. Domanda perché la squadra di sbarco non è ancora tornata a bordo. Riker spiega che non possono, ma non si trovano in pericolo. Picard dice che stanno facendo di tutto per poterli aiutare, poi termina la comunicazione, ancora confuso dalla situazione.

Data riporta di aver trovato del DNA umano da qualche parte nell'hotel. Worf suggerisce che i "turboasensori" lì vicino potrebbero portarli dove vogliono. Dopo averla avuta vinta sulle porte non automatiche, salgono ad uno dei piani. Lì, seguono il segnale fino all'interno di una delle stanze. Sotto le lenzuola del letto, Riker trova uno scheletro. Data riporta che si tratta del corpo di un maschio umano. Riker ipotizza che sia morto nel sonno, una morte orribile secondo gli standard di Worf. Data dice che l'uomo è morto 283 anni fa, i cui resti sono stati preservati dall'ambiente sterile. Riker si domanda perché qualcuno dovrebbe metter su un casinò fasullo per un uomo morto. Nel ripostiglio, Worf trova l'uniforme dell'uomo. Sulla manica si trova una versione della bandiera degli Stati Uniti con cinquantadue stelle, il che la colloca fra il 2033 ed il 2079 AD, nello stesso periodo del detrito trovato in orbita. Sull'uniforme c'è anche il nome del colonnello S. Richey.

File:Royale Richey's Remains.jpg

Alla fine, vengono ristabilite delle comunicazioni stabili, e Riker riporta che sono bloccati. Picard dice che anche loro non riescono a riportare a bordo la squadra di sbarco. Riker dice anche che hanno trovato i resti di un essere umano, chiedendo che controllino il database per il nome. Worf trova un romanzo, sulla comodina, intitolato "Hotel Royale." Su richiesta di Riker, Data legge il libro in pochi secondi. Picard svela l'identità del colonnello, spiegando che il colonnello Steven Richey era stato l'ufficiale comandante del Charybdis, lanciato il 23 luglio 2037. Si era trattato del terzo tentativo per l'uomo di lasciare i confini del sistema solare terrestre. Se ne erano perse le tracce dopo che la telemetria aveva cessato di funzionare. Riker riporta che hanno trovato un romanzo, che Data riassumeize. Riker spiega che la trama del romanzo sta avendo luogo attorno a loro. Dice anche che hanno trovato un diario con una sola registrazione, che legge ad alta voce. Il colonnello aveva scritto di essere l'unico superstite ad una contaminazione aliena che aveva ucciso tutti gli altri a bordo della sua nave. Poi si era trovato all'Hotel Royale proprio come descritto nel romanzo trovato nella sua stanza. Era riuscito a sopravvivere per 38 anni, dopo esser venuto a sapere che gli alieni avevano creato l'hotel per lui, a causa del senso di colpa provato, usando il romanzo trovato nel suo shuttle come guida. Sconosciuta agli alieni, la creazione dei personaggi vuoti e dell'ambiente era stato un inferno per il colonnello. Per lui, la morte era stata una liberazione. Picard, lieto di capire il perché della creazione dell'hotel, non riesce ancora a capire perché i suoi non se ne possono andare.

Quarta parteModifica

Picard riporta che potrebbe riuscire a penetrare attraverso la barriera con i phaser della nave, permettendo alla squadra di sbarco di tornare a bordo. Data calcola che avrebbero a disposizione dodici secondi prima che l'atmosfera del pianeta entri e li uccida. La dottoressa Pulaski conferma la stima, affermando che verrebbero istantaneamente congelati, ma che sarebbe in grado di rianimarli, in teoria. Sorprendentemente, il telefono nella stanza inizia a squillare. Worf risponde, riportando che una donna chiede se vogliono il servizio in camera. Data ipotizza che forse sta venendo chiesto loro se vogliono che la stanza venga ripulita. Worf le dice di no, poi viene informato che la cucina è sempre aperta, in caso dovessero cambiare idea. Riker ordina a Data ed a Worf di recarsi nell'atrio mentre egli esplora il resto dell'hotel.

Hotel Royale book

"Hotel Royale"

Nella sua sala tattica, Picard e la Troi iniziano a leggere il romanzo "Hotel Royale" e si rendono conto della qualità scadente dello scritto. Picard è sgomente, ma la Troi si mostra ottimista poiché "potrebbe migliorare."

All'hotel, Data suggerisce di giocare nel tentativo di scoprire qualcosa di utile. Ritorna allo stesso tavolo di blackjack di prima e chiede all'uomo da dove proviene, e come è arrivato all'hotel. Quando gli viene risposto che vi è giunto in macchina, Data chiede dove si trova e se può vederla. L'uomo si rifiuta, e Data ipotizza che è perché sono entrambi in trappola. Texas spiega che è così; sta solo cercando di aiutare la giovane donna che sta perdendo tutte le mani. Ella mostra le carte, chiedendo un consiglio. L'uomo le dice di tentare, mentre Data suggerisce il contrario. Prende una carta, e perde di nuovo. Poi si preoccupa perché ha perso quasi tutti i soldi. L'uomo la consola. Riker torna giù e vede il manager che dice al fattorino che Rita ha chiamato, in lacrime. Mickey D entra attraverso le porte girevoli e si dirige verso il fattorino. Il manager cerca di dire loro di andarsene, ma non lo stanno a sentire. Sulla nave, la Troi e Picard stanno ascoltando. La Troi è incredula del fatto che gli umani parlassero davvero in quel modo, e Picard le spiega che il dialogo era stato preso da un romanzo di serie B. La Troi lascia Picard ad ascoltare il dialogo esagerato. Mickey D ed il fattorino acconsentono finalmente ad uscire. Mentre il fattorino si dirige verso la porta, Mickey D gli spara nella schiena, poi se ne va. Riker chiede a Picard cosa sia possibile, ed egli gli spiega che questo accade a pagina 244. Poi riassume la fine del romanzo, spiegando che l'hotel è venduto. Quando Riker chiede da chi, Picard replica che non viene specificato; il romanzo dice solo che alcuni investitori stranieri l'avevano comprato per 12.5 milioni di dollari, e che se n'erano poi andati, lasciando il manager a dirigerlo. Riker spiega che è così che ne usciranno; acquisteranno l'hotel.

Quinta parteModifica

Gioco d'azzardo

Il fascino del tavolo verde...

Data dice che il craps è un gioco semplice di probabilità, poi ne spiega le regole. Riker chiede se può vincere i soldi che necessitano, e Data pensa di sì. La squadra di sbarco si reca ad un tavolo da gioco lì vicino dove l'uomo e la donna del blackjack stanno giocando. Al primo giro, la donna perde, e Data dice che non è desiderabile. Gioca di nuovo, ottenendo un sette. I dadi vengono poi dati a Data, che li lancia, ottenendo un sei. Riker è confuso, e Data spiega che deve ottenere un sei, e poi un sette. Confuso dalle eguali probabilità di ottenere un sei od un sette, Data spiega che c'è un certo grado di fortuna in questo gioco, così come in tutti i giochi d'azzardo. Data nota che i dadi sono truccati, e li aggiusta in suo favore. Li lancia con successo per diverse volte consecutive.

Riker osserva che stanno avendo fortuna, ma Picard li avverte di rimanere secondo i loro personaggi. Spiega che gli investitori vengono descritti come "particolarmente generosi." Perciò, Riker insiste per scommettere tutti i 12.3 milioni di dollari, dando un po' della loro vincita a coloro che sono lì attorno. Dopo aver vinto di nuovo, acquistano l'hotel, rispettando i loro ruoli di investitori nel romanzo. Questo permette loro di poter oltrepassare le porte girevoli e venir riportati a bordo.

A bordo, Riker si reca da Picard nella sala tattica. Riker si domanda ancora come abbia fatto una nave così primitiva a recarsi tanto lontano. Picard suggerisce che forse gli alieni che avevano creato il casinò avevano anche portato lì il colonnello, ma dice anche che, come l'ultimo teorema di Fermat, non risolveranno mai il mistero dell'Hotel Royale.

Diario di bordoModifica

Citazioni memorabiliModifica

"Che pianeta è questo?"
"Chiedo scusa?"
"Questo pianeta. Come lo chiamate?"
"Terra. E voi?"
"Noi lo chiamiamo Theta VIII."
"Che carino."

- Riker, Impiegato, e Worf


"Com'è giunto qui?"
"A Vegas? Con la macchina."
"Mi ci può portare?"

- Data e "Texas"


"Forse, quei turboascensori ci possono portare là."
(Si mette di fronte alla porta in attesa che si apra automaticamente come quelle dei turboascensori dell' Enterprise)
"Sembra che non funzionino..."

- Worf, circa l'ascensore dell'hotel.


"Sembra che quel povero diavolo sia morto nel sonno."
"Che modo terribile di morire."

- Riker e Worf


"Quando arriva il treno tutti ci salgono sopra!"

- Riker


"Porta girevole? Numero Uno, proceda con cautela."

- Picard


"Baby ha bisogno di un nuovo paio di scarpe."

- Data


"Scrivo questo nella speranza che possa essere letto un giorno da occhi umani. Posso solo fare delle congetture, a questo punto, ma sembra che la nostra navetta esplorativa sia stata contaminata da una forma di vita aliena che ha infettato ed ucciso tutto il personale ad eccezione di me stesso. Mi sono svegliato ritrovandomi all'Hotel Royale, esattamente come viene descritto nel romanzo che ho trovato nella mia stanza. E per gli ultimi trentotto anni sono sopravvissuto qui. Sono giunto alla conclusione che i contaminatori alieni che hanno creato questo luogo per me lo hanno fatto per via del senso di colpa che hanno provato, pensando che il romanzo a bordo della navetta narrante dell'Hotel Royale fosse una guida sullo stile di vita e sulle abitudini sociali terrestri. Ovviamente, hanno pensato che questo fosse il mondo dal quale provengo. Non ne voglio ai miei benefattori. Non potevano sapere in che razza di inferno mi avrebbero messo, perché si tratta di un libro scritto malissimo, pieno di cliché e di personaggi vuoti. Attendo la morte come una liberazione."

- Riker mentre legge l'unica registrazione del diario del Colonnello Richey

RetroscenaModifica

  • L'ultimo teorema di Fermat viene detto esser rimasto irrisolto per ottocento anni. Nel 1995 (diversi anni dopo la stesura della sceneggiatura dell'episodio), tuttavia, venne scoperta una prova da Andrew Wiles. Sarebbe stata in seguito menzionata da Jadzia Dax durante un colloquio con Tobin (nei panni del Capo O'Brien durante il zhian'tara) di Jadzia nell'episodio di Star Trek: Deep Space Nine "Viaggi nella memoria" dicendo che molti altri avevano tentato approcci più originali all'ultimo teorema di Fermat dall'ultimo tentativo di Wiles negli anni '90. Cliff Bole diresse "Viaggi nella memoria".
  • L'idea di una razza aliena avanzata che crea un ambiente vivibile basandosi sui manufatti della cultura di un astronauta per fargli vivere i suoi ultimi giorni venne sviluppata prima di questa storia dall'autore di fantascianza Arthur C. Clarke e dal regista Stanley Kubrick nel romanzo e nel film 2001: A Space Odyssey. Un concetto simile si può ritrovare anche nell'episodio di Voyager "Lo zoo".
  • L'idea degli alieni che ricreano parte della società umana da un libro lasciato da esploratori umani è stato anche il tema principale di TOS: "Chicago anni '20".
CharybdisMissionPatch

Una bandiera degli Stati Uniti con cinquantadue stelle

  • La bandiera degli Stati Uniti con cinquantadue stelle vista in "Hotel Royale" è insolita perché il campo delle stelle si trova su righe rosse invece che su righe bianche. Quella a quindici righe, lo "Star-Spangled Banner" di Fort McHenry durante la guerra del 1812, è stata l'ultima bandiera di tale tipo, e da allora tutte le bandiere (che tornano ad avere tredici invece che quindici righe) hanno avuto l'aspetto familiare del campo alla sinistra delle prime sette righe, mentre all'ottavo è bianco.
  • La benda della missione sull'uniforme dell'astronauta è una benda del 1972 dell'Apollo 17, la quale porta i nomi degli astronauti di quella missione (Cernan, Evans, and Schmitt).
  • Il detrito della Charybdis trasportato a bordo dell' Enterprise reca il logo della NASA. La NASA eliminò tale logo nel 1992 (pochi anni dopo la realizzazione di questo episodio), e lo rimpiazzò con il tradizionale logo tondo.

Uscite su nastro e su DVDModifica

Collegamenti e riferimentiModifica

Con la partecipazione straordinaria diModifica

Attori ospitiModifica

Apparizione speciale diModifica

E conModifica

Attori non accreditatiModifica

RiferimentiModifica

7 miliardi di anni fa; 2033; 2037; 2044; 2082; bandiera Americana; ammoniaca; blackjack; Cadillac; carbone; casinò; fiches; Celsius; Cernano; Charybdis; portiere; croupier; criogenica; classe K; Colonnello; cappello da cowboy; fesseria; Decatur; dado; DNA; porta; Terra; Evans; Fermat, Pierre de; ultimo teorema di Fermat; gioco d'azzardo; Hotel Royale; uragano; elica idrogeno-carbonio; idrogeno; Jacob; Klingon; nave da crociera Klingon; Las Vegas; Lubbock; matematica; Matthews, Todd; metri al secondo; metano; NASA; NCC-7100; Nevada; neon; azoto; phaser; poker; revolver; Stephen G. Richey; Rita; Royale; Schmitt; slot machine; sistema di Sol; telefono; Tennessee; Texas; Theta VIII; sistema Theta 116; tornado; tacchino; Federazione Unita dei Pianeti; Aereonautica degli Stati Uniti; Stati Uniti d'America; dollaro statunitense; Wise County


Episodio precedente:
"Contagio"
Star Trek: The Next Generation
Stagione 2
Episodio successivo:
"Tempo al quadrato"