Wikia

Memory Alpha

La voce del sangue - prima parte (episodio)

Discussione1
3 018pagine in
questa wiki
Articolo del Mondo Reale
(scritto dal punto di vista del mondo reale)
"Birthright, Part I"
Traduzione Italiana: La voce del sangue
Traduzione letterale: Diritto di nascita
TNG, Episodio 6x16
Numero di produzione: 40276-242
Prima messa in onda: 22 febbraio 1993
141° di 176 prodotto in TNG
141° di 176 rilasciato in TNG
  {{{nNthReleasedInSeries_Remastered}}}° di 176 rilasciato in TNG Rimasterizzata  
257° di 727 rilasciati in tutto
Galaxy class docked at DS9
Scritto da
Brannon Braga

Diretto da
Winrich Kolbe
46578.4 (2369)
  Arco: La voce del sangue (1 di 2)
  Arco: {{{wsArc1Desc}}} ({{{nArc1PartNumber}}} di {{{nArc1PartCount}}})  
  Arco: {{{wsArc2Desc}}} ({{{nArc2PartNumber}}} di {{{nArc2PartCount}}})  
  Arco: {{{wsArc3Desc}}} ({{{nArc3PartNumber}}} di {{{nArc3PartCount}}})  
  Arco: {{{wsArc4Desc}}} ({{{nArc4PartNumber}}} di {{{nArc4PartCount}}})  

Su Deep Space 9, Worf conduce delle indagini circa le voci che vorrebbero insinuare che suo padre è ancora vivo; un incidente in sala macchine fa sperimentare a Data una visione del dottor Soong.

Riassunto Modifica

BashirData

Data e Julian Bashir

"Diario del Capitano, Data stellare 46578.4. La USS Enterprise-D è arrivata sulla stazione Deep Space 9, dove presteremo assistenza per la ricostruzione dell'acquedotto Bajoriano danneggiato durante l'Occupazione Cardassiana."

Mentre Jean-Luc Picard e Beverly Crusher camminano lungo la Promenade di Deep Space 9, Beverly gli dice di essere impaziente di fare un salto nella olosuite di Quark, per sperimentare un programma di rilassamento di Alture VII. Picard non ha tempo per rilassarsi, poiché deve incontrare dieci burocrati Bajoriani per discutere la riparazione dell'acquedotto Bajoriano. Nel frattempo, Worf e Geordi sono nel Replimat, e mangiano la pasta al fiorella. La Forge desidera visitare il negozio di antichità Ktariano della stazione, poiché ha sentito che hanno una bobina del plasma del XXI secolo. Mentre mangiano, un Yridiano guarda Worf dall'altra parte della Promenade.

Sul ponte dell' Enterprise, Data rileva una perdita di energia nei condotti del tribordo EPS in infermeria. Qualcuno ha effettuato un accesso non autorizzato nei sistemi delle bio-immagini del computer. In infermeria, il dottor Julian Bashir sta studiando uno strano dispositivo. Quando Data vi giunge per sincerarsi della situazione, Bashir spiega che il dispositivo è stato scoperto nel Quadrante Gamma, e crede che si tratti di una sorta di scanner di immagini mediche, e che i sistemi dell'infermeria dell' Enterprise possono analizzarlo meglio e più velocemente di quanto potrebbero fare le sue limitate attrezzature su Deep Space 9. Data suggerisce di portare il dispositivo in sala macchine, e si fanno aiutare da La Forge per le analisi.

Lo Yridiano si avvicina a Worf, gli si presenta come Jaglom Shrek, un informatore. Dice a Worf che suo padre, Mogh, è ancora vivo ed è tenuto prigioniero in un campo Romulano. Adirato, Worf chiama Shrek bugiardo, dimostrandosi indisposto a credere che Mogh si fosse fatto catturare. Ritorna sull' Enterprise.

Worf scopre di non poter non pensare a quello che gli ha detto Shrek. Si ritira nel suo alloggio, ed inizia a praticare una sorta di arte marziale, rompendo un tavolo di vetro durante un raptus di rabbia. Il Consigliere Troi cerca di parlargli dei suoi problemi, e Worf spiega che se Mogh fosse stato catturato, avrebbe disonorato l'intera famiglia per tre generazioni.

In sala macchine, Bashir si scopre incuriosito dall'androide, e gli fa alcune domande su come le sue varie funzioni gli permettano di sembrare più umano – ad esempio, come riesce a controllare la crescita dei capelli, e circa la sua circolazione ed il sistema respiratorio. Dando energia al dispositivo del Quadrante Gamma, Bashir scopre un sovraccarico nei suoi sistemi, e Data viene colpito da una scarica di energia.

Noonien Soong giovane

Il dottor Soong nella visione di Data

Data si ritrova a camminare lungo un corridoio a bordo dell' Enterprise, attirato da un rumore in lontananza di metallo colpito da metallo. Proseguendo, trova un fabbro nell'atto di forgiare metallo. Il fabbro si volta verso Data e gli sorride – è il dottor Noonien Soong, il creatore e "padre" di Data. Data si sveglia dalla sua "visione", senza riuscire a capire cos'ha appena sperimentato.

Data si sforza di trovare un significato alla sua visione, chiedendo a Worf – che aveva avuto un'esperienza simile da ragazzo – un consiglio. Worf gli dice che niente è più importante dell'avere una visione del proprio padre, e che non importa quello che ha fatto, lo deve trovare. È parlando con Data che Worf capisce quello che deve fare.

Worf trova Shrek e lo "persuade" a portarlo al campo. Nel frattempo, Data parla al capitano Picard della sua visione; Picard gli suggerisce che, piuttosto che cercare di analizzarla partendo dal punto di vista di un'altra cultura, dovrebbe cercare di interpretare quello che significa per lui in quanto individuo. Data si reca nel suo alloggio ed inizia a dipingere quadri della sua visione.

Worf arriva sul pianeta dove si trova il campo. Si inoltra nella giungla, ed incontra una ragazza Klingon che sta facendo il bagno in un laghetto. La ragazza è spaventata dall'intrusione, ma Worf le chiede di non tradirlo, rivelando la sua presenza alle guardie Romulane.

I quadri di Data sono incomprensibili quanto la visione, ma alcuni quadri – quelli di un uccello, e dell'ala di un uccello – non erano elementi presenti nella visione. Incapace di capire come possa dipingere ciò che non ha visto, Data decide di ripetere l'esperimento con il dispositivo del Quadrante Gamma. Monitorato da La Forge e Bashir, Data viene nuovamente colpito da un flusso di energia ed ha un'altra visione.

Incontra di nuovo Soong, che forgia l'ala di un uccello su di un'incudine. Soong gli dice di aver sviluppato la capacità di sognare; nessun uomo dovrebbe capire i propri sogni, ecco perché sono incomprensibili. Dice anche a Data che è un uccello; Data "vola" lungo i corridoi e fuori della nave, fino a risvegliarsi in sala macchine. Finalmente riesce a capire; dice a Bashir che ha intenzione di disattivarsi ogni notte e di sognare di più. Bashir gli augura "sogni d'oro."

Worf trova il campo Romulano e scopre un gruppo di Klingon che eseguono una cerimonia. Ne prende uno in ostaggio, e gli viene detto che suo padre morì davvero a Khitomer. Si rende presto conto che questi Klingon non sono trattati come prigionieri, ma che - piuttosto - vivono insieme come una comunità, ed ora che sa dell'esistenza del campo, non potrà più andarsene...

CONTINUA...

Citazioni memorabili Modifica

"Worf, non riesco a capire come tu riesca a mangiare quella roba. Sa di polimero liquido."
"Delizioso."

- La Forge e Worf, mentre mangiano la pasta al fiorella, che è stata sciupata dai replicatori di DS9


"Devo ammettere, comandante, che non mi attendevo che lei fosse così... ben fatto"

- Julian Bashir a Data, circa la natura gentile ed amichevole dell'androide


"Il tavolo ha fatto qualcosa di male?"
"No."
"Mi fa piacere che non sia stato così duro con il guardiamarina Lopez."
"Ha commesso un errore. L'elenco dei turni era inaccurato."
"Mi vorrebbe dire cosa c'è che non va, o preferirebbe rompere altra mobilia?"

- Il consigliere Troi, a proposito dell'atteggiamento aggressivo di Worf


"Mi dispiace disturbarla, signore."
"Oh, niente affatto. Sto studiando le difficoltà della gestione dell'acquedotto Bajoriano. Una piccola interruzione è la benvenuta."

- Data e Picard, dopo che Data è entrato nella sala tattica di Picard

Retroscena Modifica

Storia e script Modifica

  • Il plot A di questa storia deriva da due premesse distinte. Una, di George Brozak, riguardava i Klingon catturati troppo orgogliosi per tornare a casa. L'altra, di Daryl F. Mallet, Arthur Loy Holcomb e Barbara Wallace, riguardava la notizia che il padre di Worf potesse essere ancora vivo dopo Khitomer. (Star Trek: The Next Generation Companion)
  • Michael Piller suggerì di dividere la storia in due parti, essendo convinto che ci fosse troppo materiale narrativo per poter esser trattato in un solo episodio. Commentò, "Poiché questa è la sesta stagione, la stagione in cui si corrono rischi, del non avere paura di osare che Star Trek non ha mai fatto prima, dissi 'Perché non facciamo un altro episodio in due parti? Perché attendere fino alla fine della stagione oppure attendere uno Spock? Se la storia giustifica un tempo superiore ad un'ora, facciamolo.' Ero rimasto molto soddisfatto dai risultati ottenuti con "Il peso del comando" e dissi a Rick che avremmo dovuto farlo, ed egli si dichiarò d'accordo. Pensavo anche, seppur erroneamente, che avremmo potuto risparmiare denaro se l'avessimo diviso in due parti, usando i set due volte." (Captains' Logs: The Unauthorized Complete Trek Voyages)
  • Quando venne deciso che l'episodio sarebbe stato in due parti, gli scrittori si trovarono ad affrontare la sfida di trovare un plot B all'altezza, e si concentrarono sul personaggio di Data. Ronald D. Moore suggerì che Data avrebbe potuto avere una sorta di esperienza religiosa. Brannon Braga vi lavorò sopra e prese in considerazione l'idea di far sperimentare a Data una situazione di quasi morte. Tuttavia, come spiegò René Echevarria, l'idea venne considerata troppo simile a quella presentata in "Una seconda opportunità". A quel punto, agli scrittori venne l'idea di far sognare Data. (Captains' Logs: The Unauthorized Complete Trek Voyages)
  • Questo è l'unico episodio in due parti con un plot separato che termina in una delle due (il programma onirico di Data). Come viene annotato in Star Trek: The Next Generation Companion, molti furono delusi dalla mancanza di un seguito nell'episodio seguente.
  • Brannon Braga coniò il nome "Jaglom Shrek" da Henry Jaglom, un regista indipendente, e sull'antica parola Yiddish per "shriek" (urlo). (Star Trek: The Next Generation Companion)

Produzione Modifica

  • Terry Farrell (Jadzia Dax) sarebbe dovuta apparire in questo episodio, ma era occupata con le riprese dell'episodio di Deep Space Nine "Il gioco dei Wadi". Siddig El Fadil (Julian Bashir) apparve al suo posto.
  • La parte di Jaglom Shrek dovette esser ridotta quando l'attore James Cromwell si ruppe una gamba nel periodo intercorrente tra le riprese delle due parti dell'episodio. Una scena simpatetica, in cui Shrek confessa che, una volta, era stato lui stesso prigioniero, è andata perduta, così come una scena in cui avrebbe dovuto esser ucciso da uno dei figli adulti di un Klingon perché non voleva sapere la verità su suo padre. (Star Trek: The Next Generation Companion)
  • Il regista Winrich Kolbe visse come una sfida il compito di trovare materiale credibilmente surreale per le scene della visione di Data. "Volevo una cosa fatta bene. Non vedevo altro che ombre di 2001. Ma fu deciso che doveva essere così, che non dovevamo né sovraesporre né sottoesporre. Se avessimo fatto qualunque cosa, mi venne detto che avremmo sottoesposto, ma non era quello che avevo in mente. Volevo davvero fare qualcosa di speciale per dargli un'impronta differente, ma alcune persone pensavano che fosse stato fatto troppo spesso e non sarebbe riuscito bene. Allora decisi di non parlare più del mio input creativo, ma di fare solo quello che voglio fare." (Captains' Logs: The Unauthorized Complete Trek Voyages)

Ricezione Modifica

  • Rick Berman ha affermato, "È uno dei miei episodi preferiti. Ne ho amato ogni elemento, e lo stesso ha fatto mio figlio, Tommy...La storia B e la storia A hanno rivestito uguale importanza per me, ed hanno funzionato." (Captains' Logs: The Unauthorized Complete Trek Voyages)
  • René Echevarria ha commentato, "È stato un episodio insolito poiché c'erano due storie non collegate, anche se - tematicamente - le erano...La scena dove Worf dice a Data di scoprire la verità circa la visione del padre è molto potente. È stata una delle scene più belle nella storia di Star Trek. Ho pensato che fosse stupendo che Worf capisse che stava parlando di se stesso, collegando le due storie, ed andando per il suo cammino." Conclude, "È stato un episodio meraviglioso. Diretto molto bene, il sogno spettacolare. Ho solo paura che "La voce del sangue - seconda parte" sia stata una delusione." (Captains' Logs: The Unauthorized Complete Trek Voyages)
  • Brannon Braga ha sottolineato, "L'uccello [nella visione di Data] è stata una grande interpretazione. È stato uno dei nostri migliori attori ospiti. Kolbe ha eseguito le sequenze oniriche con molta finezza. Sono stato molto lieto che tutto sia riuscito così bene in quell'episodio. Le due storie erano collegate tematicamente e non ho il minimo rimpianto." (Captains' Logs: The Unauthorized Complete Trek Voyages)

Continuity Modifica

  • Questo episodio è il primo di una serie di episodi di Star Trek che presentano apparizioni crossover dei personaggi delle varie serie spin-off - in questo caso, alcuni personaggi di DS9 appaiono in TNG. Un altro crossover sarebbe stato fatto verso la fine di TNG, con un'apparizione di Quark in "Alexander".
  • Questa è la seconda volta che l' Enterprise si reca su Deep Space 9. La prima è stata nel pilot di DS9, "Oltre l'ultima frontiera".
  • Verso l'inizio dell'episodio, viene udito per la prima volta il tema musicale di Deep Space Nine.
  • Secondo la data stellare di questo episodio, gli eventi in esso presentati hanno luogo tra DS9: "Per amore di Q" e DS9: "Il passato di Dax".
  • Morn e Broik fanno una breve apparizione in questo episodio.
  • Questa è la prima volta in cui si vedono in TNG le uniformi tipiche di DS9. L'equipaggio dell' Enterprise le avrebbe indossate in Star Trek Generazioni.
  • James Cromwell, che interpreta Jaglom Shrek, ha fatto diverse apparizioni in Star Trek, tra cui quella dell'inventore del primo motore a curvatura, Zefram Cochrane, ed un ufficiale Karemma in DS9: "La nave danneggiata".
  • Worf narra a Data di una visione avuta durante il Rito di MajQa nelle caverne di lava di No'Mat. In essa, Kahless gli era apparso e gli aveva detto che "egli avrebbe fatto ciò che nessun Klingon aveva mai fatto". Data suggerisce che questo si riferisse al primo Klingon nella Flotta Stellare. Il seguente incarico di Worf su Deep Space 9 fornisce altre interpretazioni. Una può essere che si trattasse del primo Klingon aver aver sfidato con successo il Cancelliere in carica, per poi cedere la Cancelleria a qualcun altro. Un'altra potrebbe essere quella che sarebbe stato il primo Ambasciatore della Federazione su Qo'noS ad essere un Klingon. Secondo la tradizione degli oracoli, avrebbe potuto significare tutte queste cose, e non solo una.
  • Questo è il secondo episodio in TNG nel quale un tavolo viene distrutto da un Klingon (in questo caso, da Worf). La prima volta in cui questo accade è quando K'Ehleyr rompe un tavolo nell'episodio "Oltre l'ultima frontiera". In entrambi i casi, Deanna Troi entra poco dopo nella stanza.
  • La scena del Replimat con Geordi e Worf è un riutilizzo di uno scherzo in Tempo al quadrato: Geordi odia il cibo che ha nel piatto, mentre Worf lo trova delizioso.

NoteModifica

Uscite su nastro e su DVD Modifica

Collegamenti e riferimenti Modifica

Attori ospiti Modifica

Attori non accreditati Modifica

Riferimenti Modifica

incudine; serpente ago arboreo; Alture VII; bat'leth; Bajor; burocrate; settore Carraya; David; Deep Space 9; Ferengi; Quadrante Gamma; follicolo; olosuite; Kahless; Khitomer; massacro di Khitomer; grotte di No'Mat; polimero liquido; Merrimack, USS; Michelangelo; Morn; Nagor; dipinto; pasta al fiorella; Promenade; rito di MajQa; Replimat; Rudman; Soong, Noonien; Spot; giornale di cibernetica della Flotta Stellare; tomba di Symnay; tribù Taqua; Yridian


Episodio precedente:
"Una seconda opportunità"
Star Trek: The Next Generation
Stagione 6
Episodio successivo:
"La voce del sangue - seconda parte"