Wikia

Memory Alpha

Tempi difficili (episodio)

Discussione0
3 010pagine in
questa wiki
Articolo del Mondo Reale
(scritto dal punto di vista del mondo reale)
"Hard Time"
Traduzione Italiana: Tempi difficili
Traduzione letterale: Momento difficile
DS9, Episodio 4x19
Numero di produzione: 40510-491
Prima messa in onda: 15 aprile 1996
89° di 173 prodotto in DS9
89° di 173 rilasciato in DS9
  {{{nNthReleasedInSeries_Remastered}}}° di 173 rilasciato in DS9 Rimasterizzata  
411° di 727 rilasciati in tutto
Miles O'Brien after 20 yrs
Teleplay di
Robert Hewitt Wolfe

Storia di
Daniel Keys Moran & Lynn Barker

Diretto da
Alexander Singer
Sconosciuta (2372)
  Arco: {{{wsArc0Desc}}} ({{{nArc0PartNumber}}} di {{{nArc0PartCount}}})  
  Arco: {{{wsArc1Desc}}} ({{{nArc1PartNumber}}} di {{{nArc1PartCount}}})  
  Arco: {{{wsArc2Desc}}} ({{{nArc2PartNumber}}} di {{{nArc2PartCount}}})  
  Arco: {{{wsArc3Desc}}} ({{{nArc3PartNumber}}} di {{{nArc3PartCount}}})  
  Arco: {{{wsArc4Desc}}} ({{{nArc4PartNumber}}} di {{{nArc4PartCount}}})  

Accusato di spionaggio, a Miles O'Brien vengono dati vent'anni di ricordi trascorsi in prigione nell'arco di alcune ore. Dopo esser tornato su DS9, O'Brien scopre di non poter dimenticare l'orrida esperienza, né di poter superare il rimorso di aver ucciso il suo compagno di cella.

Riassunto Modifica

Teaser Modifica

Un Miles O'Brien invecchiato siede in una cella di una prigione Argrathi, facendo disegni nella sabbia. Due Argrathi entrano e gli dicono che è libero di andare. Afferma che non ha nessun posto dove andare, ma improvvisamente si sveglia e trova il maggiore Kira che lo guarda. Kira gli spiega che gli Argathi gli hanno impiantato una sentenza di vent'anni di prigione in testa, e che sono passate solo poche ore dal verdetto.

Prima parte Modifica

Il capitano Sisko spiega a Keiko che mentre si trovava in missione su Argratha, O'Brien era stato falsamente accusato di spionaggio e condannato a vent'anni di prigione. Tuttavia, gli Argrathi sono esperti nelle tecnologie per il controllo ed alterazione della mente, ed il loro sistema criminale è in grado di amministrare l'esperienza di vent'anni vissuti in prigione in sole poche ore di trattamento, senza danno fisico. Quando i particolari degli eventi occorsi erano giunti su Deep Space 9, la "sentenza" era già stata completata, e l'uomo era stato rilasciato.

O'Brien e Kira giungono sulla stazione, ed il dottor Bashir promette di far del proprio meglio per rimuovere gli impianti mnemonici. Chiede ad O'Brien se era stato da solo nella cella. O'Brien risponde affermativamente, ma un flashback della sua detenzione mostra che aveva invece avuto un compagno di cella di nome Ee'char.

Seconda parte Modifica

Bashir scopre ben presto che i ricordi della prigionia non erano stati semplicemente impiantati: aveva davvero sperimentato che significasse trascorrere vent'anni in una cella, sebbene in maniera accelerata. Inoltre, la rimozione di questi ricordi è fuori questione, cosa ch'egli deve accettare.

O'Brien scopre di non riuscire a liberarsi delle abitudini che aveva preso durante la prigionia, tra cui metter da parte pezzetti di cibo "per dopo." Un flashback mostra Ee'char che spiega ad O'Brien come fare disegni complessi nella sabbia per trascorrere il tempo. Keiko si sveglia nel cuore della notte e trova il marito che dorme sul pavimento.

Terza parte Modifica

I ricordi di O'Brien lo tormentano ed egli inizia a vedere il suo ex compagno di cella Ee'char aggirarsi per la stazione.

Miles O'Brien attacks Quark

"Allora, o mi dai il mio drink, o spezzo ogni osso del tuo inutile corpicino!"

Trova anche difficile ritornare alla propria vita sulla stazione. Bashir lo rimprovera per non essersi recato dallo psicologo negli ultimi dieci giorni. O'Brien dice di non voler parlare della sua esperienza in prigione, ma solo dimenticare ed esser lasciato in pace. In seguito, aggredisce Quark per esser lento nel servirgli un drink. Ee'char continua ad apparire, affermando che per O'Brien egli è stato reale e sempre lo sarà.

Quarta parte Modifica

Dopo esser venuto a conoscenza del comportamento di O'Brien, Sisko lo sospende dal servizio, e gli ordina di far rapporto in infermeria, nonché di continuare le sessioni con il consigliere.

O'Brien esce come una furia dal centro operativo e sbatte il proprio comunicatore sul pavimento di un turboascensore. Poi si reca in infermeria, dove dice a Bashir di lasciarlo in pace. O'Brien ritorna nei propri alloggi e si arrabbia così tanto con Molly quand'ella richiede la sua attenzione che per poco non la colpisce. Si reca poi in una stiva di carico, e scarica la propria frustrazione distruggendo alcuni contenitori. Alla fine, nota il contenitore delle armi 47, prende un phaser, lo regola al livello 16, e punta a se stesso.

Quinta parte Modifica

Bashir arriva e tenta di convincere O'Brien a non uccidersi. O'Brien dice di non poter vivere sapendo di essere una minaccia per la sua famiglia ed i suoi amici. L'uomo che era stato se n'è andato, ed è rimasto solo un mostro pericoloso. Confessa il suo crimine peggiore: dopo quasi vent'anni, aveva scoperto che Ee'char aveva nascosto del cibo senza dirgli nulla, e l'aveva ucciso in un impeto di rabbia - prima di rendersi conto che il cibo era per entrambi. Miles Edward O'Brien, un umano "evoluto" del XXIV secolo, era diventato una bestia furiosa ed aveva ucciso il suo miglior amico, per niente.

Julian gli dice che sbaglia; il fatto che provi rimorso per aver ucciso Ee'char indica che è ancora un essere umano, e non un mostro. I suoi carcerieri hanno tentato di portargli via l'umanità; possono esserci riusciti per un momento, ma se O'Brien si toglie la vita, ci saranno riusciti per sempre. Oltre la spalla di Bashir, O'Brien è sorpreso di vedere Ee'char, il quale gli sorride, senza mostrare risentimento. Ee'char dice al suo amico di "stare bene," e se ne va, scomparendo. O'Brien abbassa il phaser, e Bashir glielo allontana.

Mentre accompagna O'Brien nel suo alloggio, Bashir gli prescrive un farmaco che gli toglierà la depressione e le allucinazioni. Tuttavia, i ricordi fasulli non possono esser rimossi, ed O'Brien dovrà imparare a conviverci. Bashir lo convince a riprendere le sessioni con il consigliere, ed O'Brien lo ringrazia per l'aiuto.

Quando entra nel proprio alloggio, O'Brien è felice che Molly gli corra incontro, lieta di riaverlo.

Citazioni memorabili Modifica

"Il crimine dello spionaggio richiede un minimo di quindici cicli di correzione; lei ne ha scontati venti. Ora può andare."
"Andare? Non posso. Dove potrei andare?"

- Argrathi ed O'Brien, dopo "vent'anni" di prigione


"Lasciami indovinare... insurrezione?"
"Spionaggio."
"Oh... sembra che staremo insieme qui per un bel po'. Il mio nome è Ee'Char."
"Miles, Miles O'Brien."
"Ciao, Miles. Benvenuto all'inferno."

- Ee'Char ed O'Brien, all'inizio dell'incarcerazione di quest'ultimo


"Dopo sei anni in un posto come questo, o impari a ridere oppure impazzisci. Preferisco ridere..."

- Ee'char ad O'Brien in prigione


"Non sono tuo amico! L'O'Brien che è stato tuo amico è morto in quella cella!"

- O'Brien, mentre ha un confronto con il dottor Bashir


"Quando eravamo nella fase della crescita, erano soliti dirci che... l'umanità si era evoluta, che la specie umana si era liberata dall'odio e dalla rabbia. Ma quando mi son ritrovato ad affrontare la verità, quando ho avuto la possibilità di mostrare che non importava quel che mi veniva fatto, che ero ancora un essere umano evoluto... ho fallito. Ho ripagato la gentilezza col sangue. Non sono stato migliore di un animale."
"No. No, no, no. Un animale avrebbe ucciso Ee'Char senza pensarci su in seguito, non avrebbe mai pianto... Ma non tu. Tu ti odi. Tu ti odi così tanto da pensare di meritare di morire. Gli Argrathi hanno fatto di tutto per toglierti la tua umanità ed alla fine, per un breve momento, ci sono riusciti. Ma non puoi lasciare che quel breve momento condizioni la tua intera vita. Se lo fai, se premi quel grilletto... allora gli Argrathi avranno vinto. Avranno distrutto una brava persona. Non puoi lasciare che questo avvenga, amico mio."

- Julian ascolta ed aggiusta le cose con O'Brien


"Papà è tornato! Papà è tornato!"
"Proprio così. Papà è tornato."

- O'Brien viene salutato con affetto dalla figlioletta.

Retroscena Modifica

  • Daniel Keys Moran e Lynn Barker abbozzarono la storia che sarebbe poi diventata "Tempi difficili" durante la prima stagione di Deep Space Nine. Robert Hewitt Wolfe è sempre stato un estimatore della storia ed aveva cercato di persuadere Michael Piller ad acquistarla al tempo, ma a Piller non interessava. Wolfe fece un nuovo tentativo per la terza stagione, ma Piller si rifiutò nuovamente. Alla fine, per la quarta stagione, Wolfe riuscì a convincere Ira Steven Behr ad acquistare il soggetto e girare l'episodio. (Star Trek: Deep Space Nine Companion)
  • Il personaggio di Ee'char non faceva parte del soggetto originale, e fu aggiunto da Robert Hewitt Wolfe. Aggiunse anche elementi da un altro soggetto separato che aveva acquistato ma che non era stato messo in produzione. Quest'altra storia raccontava la scoperta che il guardiamarina Sito Jaxa, dagli episodi di Next Generation Il primo dovere e Giovani carriere, era ancora vivo. Dopo esser stata data per morta, era stata ritrovata prigioniera in una prigione Cardassiana in seguito agli eventi di "Giovani carriere". Questo episodio avrebbe dovuto raccontar la sua lotta per ricondurre una vita normale, ed era fondamentalmente uno studio del Post-Traumatic Stress Disorder (PTSD). Tuttavia, non c'era alcun fattore che potesse motivare il motivo per il quale la Sito stesse soffrendo a causa di questa condizione, perciò Wolfe decise che la donna avesse ucciso il proprio compagno di cella, al quale si era affezionata molto. L'episodio non venne mai prodotto, ma quando si presentò "Tempi difficili", l'idea della Sito che uccideva il proprio compagno di cella gli tornò alla mente, quindi colse al volo quell'idea e la integrò nella storia di O'Brien. (Star Trek: Deep Space Nine Companion)
  • Mentre stavano scrivendo la sceneggiatura, Robert Hewitt Wolfe e Ronald D. Moore non si trovarono d'accordo su come sfruttare al meglio il personaggio di Ee'char. Wolfe pensava che si sarebbe dovuto solo vedere durante i flashback del passato mentre Moore era dell'opinione che sarebbe dovuto solo comparire nelle allucinazioni del presente. Alla fine, raggiunsero un compromesso e Ee'char lo si vede sia nei flashback che nelle allucinazioni. (Star Trek: Deep Space Nine Companion)
  • Celeste Wolfe, la moglie di Robert Hewitt Wolfe, la quale è una psicoterapeuta e lavora quale consulente familiare, ha prestato la sua opera in modo non ufficiale durante la stesura del copione. (Star Trek: Deep Space Nine Companion)
  • Questo episodio presenta un incipit simile a quello di Una vita per ricordare, in cui il capitano Picard sperimenta un'intera vita di ricordi nell'arco di un breve periodo di tempo. Curiosamente, in entrambi gli episodi appare Margot Rose.
  • C'è un riferimento al numero 47: al termine dell'episodio, O'Brien apre il contenitore di armi numero 47.
  • Bashir si riferisce a Un uomo ferito, Sospetti e Il processo. Ovviamente, questo è un altro episodio 'O'Brien deve soffrire'. Ira Steven Behr riassume la questione circa questi episodi; "Ogni anno, ci piace far impazzire O'Brien. L'avevamo fatto in Sospetti, in Il processo ed in Visioni future, e l'avremmo fatto nuovamente nella stagione seguente in L'incarico. Ci piace dargli addosso perché è un grande personaggio. Ed è uno nel quale ci si può identificare. Si può percepire il suo dolore, ed anche se è un lavoro televisivo e sai che alla fine tutto si aggiusterà, ti senti obbligato a star dalla sua parte." (Star Trek: Deep Space Nine Companion)
  • Questo episodio è l'ultimo della serie ad esser stato diretto da Alexander Singer.
  • La scena in cui O'Brien uccide Ee'char è stata modificata per la distribuzione dell'episodio nel Regno Unito, per rimuovere il suono delle ossa che venivano rotte.

Uscite su nastro e su DVD Modifica

La copertina e l'etichetta di questo volume danno all'episodio il titolo "Hard Times".
Questo è stato uno degli unici due volumi di DS9 (l'altro è il 4.12) a ricevere un 15 certificate, a causa delle scene violente in questo episodio ed in quello successivo (Lo specchio infranto).

Collegamenti e riferimenti Modifica

Personaggi ed interpreti Modifica

Altri personaggi ed interpreti Modifica

Attori ospiti Modifica

E:

Con la partecipazione di Modifica

Attori non accreditati Modifica

Riferimenti Modifica

Argratha; Argrathi; Autorità Argrathi; prigione Argrathi; sicurezza Argrathi; buco nero (bevanda); pane; Cardassia Prime; frutto chee'lash; ciclo; eseeka; spionaggio; sala ologrammi; chiave di bobina interfasica; kayak; guida di onda magnetica; milligrammo; riaccoppiatore ODN; regolatore del flusso quantico; Paradan; phaser; Promenade; falco reeta; synthale; Telnorri; stanza da bagno

Collegamenti esterniModifica


Episodio precedente:
"Le regole del combattimento"
Star Trek: Deep Space Nine
Stagione 4
Episodio successivo:
"Lo specchio infranto"

Nella rete di Wikia

Wiki a caso