Wikia

Memory Alpha

Thomas Riker

Discussione0
3 012pagine in
questa wiki
Tom Riker, 2371.jpg
Thomas Riker nel 2371
Genere: Maschile
Specie: Umano
Associazione: Maquis; precedentemente Flotta Stellare della Federazione
Grado: Tenente
Stato: Imprigionato in un campo di lavoro cardassiano a partire dal 2371
Nascita: Data Stellare 12286.5 (2335)
Duplicato nel 2361
Padre: Kyle Riker
Madre: Betty Riker
Fratelli/sorelle: William T. Riker (duplicato del teletrasporto)
Stato Civile: celibe
Interprete(i): Jonathan Frakes
Thomas Riker (2369).jpg
Thomas Riker nel 2369
"Lui non è William. Si è lui, però... Hai capito, no?"
- Beverly Crusher (TNG: "Duplicato")

Thomas Riker è un effetto di un incidente di teletrasporto nel 2361 che ha creato due William T. Riker, geneticamente indistinguibili l'uno dall'altro, con personalità e ricordi identici fino al momento della duplicazione. Uno dei duplicati ha continuato ad essere conosciuto come William Riker, l'altro è conosciuto come Thomas Riker.

Incidente del teletrasportoModifica

La vita e le esperienze di Thomas Riker erano le stesse di William T. Riker prima del 2361. In quell’anno, William Riker, all’epoca un Tenente assegnato alla USS Potemkin, aveva guidato una missione di evacuazione sul pianeta Nervala IV. Il pianeta era famoso per il suo campo di distorsione atmosferica che impediva l’uso del teletrasporto e delle navette tranne per brevi periodi ogni otto anni. Durante il teletrasporto di Riker dalla superficie del pianeta, fu iniziato un secondo raggio di confinamento per superare queste difficoltà, con l’intenzione di reintegrare i due raggi nel buffer del teletrasporto prima della rimaterializzazione sulla nave. Tuttavia, la modulazione del campo di distorsione fece materializzare correttamente sulla Potemkin un unico segnale del teletrasporto – il secondo segnale rimbalzò contro il campo e si rimaterializzò sulla superficie del pianeta, all’insaputa del resto dell’equipaggio. Come risultato un Riker si materializzò a bordo della Potemkin mentre un altro fu lasciato sulla superficie del pianeta, la sua esistenza essendo ignota all’equipaggio della Potemkin. Poiché la divisione tra i segnali si risolse in una uguale distribuzione dello schema del teletrasporto di Riker, entrambi avevano un eguale legittimo diritto di essere il "vero" William T. Riker; tuttavia, secondo la spiegazione data dal Ten. Comandante Geordi LaForge, il raggio originale mantenne la propria integrità nel corso del trasferimento, implicando che il secondo raggio era quello rimbalzato sulla superficie. Da questo, si poteva sostenere che il "vero" William T. Riker aveva fatto tranquillamente ritorno a bordo della Potemkin, mentre "Thomas" era stato creato dal secondo raggio che era rimbalzato indietro sulla superficie.

Thomas Riker

Riker, salvato dall'isolamento

L'esistenza dell'altro William Riker (in seguito indicato come "Thomas") fu scoperta su Nervala IV otto anni più tardi, nel 2369, quando la USS Enterprise-D ritornò per recuperare una ricerca scientifica che era stata lasciata indietro. Con l'aiuto di Thomas, che aveva alterato i sistemi del computer sul pianeta per permettere la propria sopravvivenza, la squadra di sbarco della Enterprise riuscì ad accedere alle informazioni e ritornò sulla nave con Thomas.


Informazioni di retroscenaL'uniforme di tenente di Thomas era oro, indicando che egli apparteneva alla divisione operazioni all'epoca in cui era rimasto bloccato. Non è stato rivelato quale incarico ricopriva a bordo della Potemkin, ma i materiali di sceneggiatura suggerivano che egli avrebbe potuto riprendere la posizione di Ufficiale alle operazioni in una trama non utilizzata.

Relazione con Deanna TroiModifica

File:Tom-Riker-and-Troi.jpg

Durante il periodo che egli passò sul pianeta, Thomas rimase profondamente innamorato di Deanna Troi, la sua fidanzata all'epoca. L'anno della disavventura del teletrasporto, Thomas aveva progettato di incontrare Deanna su Risa, un avvenimento su cui si soffermò mentre era bloccato. Al contrario, il Riker che fu teletrasportato dal pianeta otto anni prima fu presto promosso e fece della sua carriera una priorità superiore alla loro relazione, e mai fece il viaggio su Risa con Deanna.

Dopo il suo salvataggio, Thomas disse a Deanna che non poteva credere di aver mancato di incontrarla come progettato e che sperava che la loro relazione potesse ricominciare. Dapprima, Deanna fu contraria all'idea, ma si trovò conquistata malgrado le proprie obiezioni. Alla fine, tuttavia, il passare del tempo si rivelò troppo da superare e i due si resero conto di non potere continuare la loro relazione.

Personalità divergenteModifica

Thomas e William si scontrarono quasi subito a causa del risentimento che ognuno sentiva verso l'altro. Gli otto anni di vite diverse vissute li aveva resi uomini completamente diversi– William si era evoluto in un ufficiale cauto e guidato dal dovere, e Thomas era rimasto impulsivo e temerario. Come risultato della reazione di Troi e dei conflitti con William – che era da quel momento un ufficiale superiore (un Comandante) – il tenente Riker decise di lasciare l'Enterprise. Egli scelse di usare il suo secondo nome, Thomas, per distinguersi dal suo duplicato del teletrasporto. Il capitano Jean-Luc Picard riuscì ad otttenere per Thomas un incarico sulla USS Gandhi dove egli avrebbe potuto continuare la sua carriera nella Flotta Stellare. Al momento della partenza di Thomas, William sembrò averne accettato l'esistenza e gli diede il suo trombone come regalo d'addio. (TNG: "Duplicato")

Affiliazione ai MaquisModifica

Thomas Riker 2371

Thomas e Kira a bordo della Defiant

Nel 2370, Thomas espresse costernazione per la politica della Federazione nei confronti dei Cardassianie delle colonie della Federazione nella Zona Smilitarizzata, e in seguito si unì alla resistenza Maquis. Nel tardo 2371, Thomas, fingendo di essere William Riker, giunse su Deep Space 9 e rubò la USS Defiant armata di recente.

Con il maggiore Kira come involontario passeggero, Thomas portò la Defiant al Orias system, nel profondo spazio cardassiano, dove i Maquis credevano che i Cardassiani stessero costruendo una flotta di navi da guerra. Cercando di localizzare la Defiant con l'aiuto del comandante Sisko, Gul Dukat giurò di non sapere nulla di questa flotta. Egli stava dicendo la verità, poiché la flotta era stata costruita dall'Ordine Ossidiano in diretta violazione della legge cardassiana. Quando la Defiant arrivò a Orias, fu intercettata da numerose navi da guerra cardassiane.

ImprigionamentoModifica

Sisko negoziò un compromesso con Dukat – Thomas avrebbe consegnato la Defiant alle navi fedeli a Dukat, non a quelle di Orias, e in cambio delle sue scansioni sensoriali della base di Orias, la sua sentenza sarebbe stata ridotta all'imprigionamento a vita in un campo di lavoro su Lazon II, mentre il resto del suo equipaggio sarebbe tornato alla Federazione. Kira promise di ritornare per lui un giorno, ma non si sa se l'abbia mai fatto. (DS9: "La nave rubata")


Informazioni di retroscenaNon è chiaro cosa sia accaduto a Thomas subito dopo questi eventi.

Appendici Modifica

ApparizioniModifica

Retroscena Modifica

Secondo lo Star Trek: The Next Generation Companion, gli scrittori di TNG hanno giocato con l’idea di liberarsi di Will Riker in "Duplicato," sostituendolo definitivamente con Thomas Riker come il nuovo ufficiale ops e spostando Data alla posizione di Primo ufficiale.

L'attore Jonathan Frakes, che ha interpretato sia Will sia Thomas Riker, ha descritto Thomas come "molto meno sicuro di sé di Will. Ma è anche più tenero e più dolce. Penso che Tom mi piaccia di più". (Star Trek: Deep Space Nine Companion) Il DS9 Companion nota inoltre che un ritorno di Thomas era in una lista di storie che gli autori di DS9 non erano interessati a scegliere ascoltandole. Tuttavia, questo poteva significare che una storia di Thomas Riker poteva essere ponderata internamente allo staff.

In una intervista a Jonathan Frakes fornita con il box set dei TNG Season 6 DVD, costui dichiara che aveva avvicinato Ronald D. Moore prendendo in considerazione un episodio di DS9 su Thomas Riker che implicava la ribellione di Damar. Tuttavia, questa idea non fu portata a compimento per la conclusione della serie.

Verso la fine di DS9, spuntò una diceria che Tom doveva rivelarsi un membro della Sezione 31, sebbene Ron Moore dicesse che non era vero. (AOL chat, 1998)

Per combinazione, il nome Thomas è di origine aramaica e significa gemello.

ApocrifiModifica

Nel romanzo Quarantine di John Vornholt, ambientato nel 2371, Thomas è stato trasferito dalla divisione operazioni alla divisione scientifica dopo uno scontro con il primo ufficiale della USS Gandhi. Indossava una uniforme della Flotta Stellare azzurra e serviva come pilota corriere medico. Era in questo incarico che ha abbandonato la Flotta Stellare per i Maquis, unendosi alla cellula di Chakotay e B'Elanna Torres. Secondo Quarantine, il furto della Defiant da Deep Space 9 era una idea di Chakotay.

Nel romanzo Triangle: Imzadi II di Peter David, anch'esso ambientato nel 2371, Thomas è stato liberato dal campo di lavoro di Lazon II dai Romulani, ed ha avuto una breve relazione con Sela, la quale credeva che egli fosse il Riker originale. Spinto dalla gelosia alle notizie sul recente fidanzamento di Worf e Deanna, Thomas fu manipolato nel contribuire al tentativo di assassinare il cancelliere Klingon Gowron e l'imperatore Kahless; questo è stato evitato grazie all'intervento di Odo, avvertito da Riker e Worf. A Thomas era stata consegnata una bottiglia, dicendogli che conteneva un veleno che avrebbe ucciso solo Gowron. In realtà, conteneva un nanovirus che avrebbe annientato la razza klingon. Odo riuscì a sostituirsi alla bottiglia che era stata data a Thomas e a sventare l'intero piano di Sela. Thomas alla fine riuscì a sfuggire alla cattura, ma le sue azioni in realtà rafforzarono l'alleanza Klingon-Federazione; credendo che nella bottiglia ci fosse un veleno, Thomas era disposto a berlo egli stesso prima di Gowron, inducendo perciò il Cancelliere a riflettere che c'era ancora valore nell'alleanza con la Federazione se persino un ufficiale della Flotta stellare screditato era disposto a sacrificarsi nell'interesse della loro alleanza. Questo romanzo si caratterizza inoltre per alcune riflessioni sulle ragioni di Thomas nell'abbandonare la Flotta Stellare, compresa l'idea che egli vedeva se stesso come una 'alternativa' per Riker; avendo visto ciò che Riker era diventato come leale ufficiale della Flotta Stellare, aveva deciso di scoprire per se stesso come avrebbe fatto qualcos'altro.


Thomas Riker late-2371 Malibu

Riker in custodia dei Cardassiani nel tardo 2371

Nei Malibu Comics dal titolo Deep Space Nine, sono state pubblicate due storie che ampliano la vicenda di Riker. "Sole Asylum, Part One" e "Part Two", ambientate alla fine del 2371, mostrano che Riker è stato condotto a Cardassia Primo e che gli scienziati Cardassiani hanno tentato di scoprire il segreto della sua duplicazione per creare un esercito di duplicati. È stato anche rivelato che le cellule di Riker erano vecchie solo nove anni, suggerendo la loro creazione completa al momento dell'incidente. Incapace di spiegare razionalmente l'incidente contro la Legge di conservazione della massa e di dimostrare la teoria del teletrasporto, uno degli scienziati, la Dr. Nol, disse all'Alto Concilio Cardassiano che egli doveva appartenere a una dimensione alternativa. A causa di questo, il Concilio decise di rimandarlo a un campo di lavoro.

Nel gioco per computer Star Trek: Deep Space Nine - Dominion Wars, ambientato tra il 2372 e il 2374, una missione della Federation Alliance comporta la liberazione di Thomas da un convoglio cardassiano, dopo di che egli è disponibile come Comandante per le tue navi. Una missione del Dominio nello stesso gioco richiede al giocatore di distruggere la nave stellare di Classe Galaxy sotto il suo comando.

Nella serie di romanzi di Judith e Garfield Reeves-Stevens Millennium, una linea temporale alternativa trova Thomas liberato dal campo di lavoro dai Grigari. Sentendosi abbandonato dalla Flotta Stellare, Thomas si è unito alla Bajoran Ascendancy, sebbene egli lavori segretamente come doppio agente per la Flotta Stellare. Dal 2399, è l'ufficiale comandante della U.S.S. Opaka e viene ucciso nel giorno di Natale dello stesso anno dopo aver fallito nell'uccidere Kai Weyoun. Questa linea temporale è stata più tardi cancellata grazie a Benjamin Sisko e all'equipaggio di Deep Space 9.

L'eBook "A Weary Life" ha rivelato che, poco prima degli eventi di Star Trek: Primo contatto, Will Riker si sentiva ancora tradito dal tradimento di Thomas. In una conversazione con Deanna Troi, è rivelato che Thomas ha lasciato la USS Gandhi e il suo equipaggio per unirsi ai Maquis. Thomas è stato ricatturato dai Cardassiani dopo il tentativo di assassinare Gowron, ed è stato rimandato al campo di lavoro su Lazon II. Tutti i sentimenti che provava hanno fatto dubitare Will della sua sua inclusione in una missione nella DMZ assegnata da Picard. I sentimenti sono venuti di nuovo in superficie quando Will si è incontrato con Kalita e ha scoperto che Thomas si è fatto catturare per salvare i suoi cospiratori Maquis. Scoprire questo ha condotto Will a provare orgoglio per il suo "gemello," il primo sentimento positivo che ha avuto da quando Thomas si è unito ai Maquis.

In Star Trek Online, si può incontrare il figlio di Thomas, Joshua Riker, nelle Badlands. Egli spiega che il campo di lavoro è stato alla fine abbandonato e che suo padre ha guidato i sopravvissuti per costruire una comunità. Thomas è morto molti anni dopo per un collasso cardiaco, mentre riportava la moglie gravemente ferita al campo dove era morta.

Collegamenti esterniModifica

Questo è un articolo in rilievo. Crediamo che sia uno dei migliori esempi del lavoro della comunità di Memory Alpha. Tuttavia, se pensi di poter contribuire al suo ulteriore sviluppo, ti invitiamo a collaborare.