Wikia

Memory Alpha

Tomalak

Discussione0
3 017pagine in
questa wiki
Tomalak.jpg
Tomalak (2366)
Genere: Maschile
Specie: Romulano
Associazione: Guardia Romulana
Grado: Comandante
Interprete(i): Andreas Katsulas
Doppiaggio: Carlo Sabatini
Tomalak 2370.jpg
Tomalak (2370)

Il Comandante Tomalak era un alto ufficiale dell'esercito Romulano.

Tomalak era al comando del falco da guerra Romulano Classe D'deridex che attraversò la Zona Neutrale Romulana nel 2366 per salvare l'equipaggio della nave scout Romulana Pi, che era precipitata su Galorndon Core. Tomalak negò decisamente che la nave scout fosse entrata illegalmente nello spazio della Federazione sostenendo che la nave aveva avuto dei "guasti alla "navigazione, e negò anche la possibilità che ci fosse un secondo membro dell'equipaggio quando, la USS Enterprise-D recuperò Patahk dalla superficie. Dopo la morte di Patahk, Tomalak era pronto a fare fuoco sull' Enterprise, tuttavia desistette dopo che un secondo membro, Bochra, gli fu riconsegnato sano e salvo. (TNG: "Il nemico")

Un anno dopo, Tomalak fece parte di un elaborato complotto che coinvolgeva l'Ammiraglio Alidar Jarok e una presunta installazione militare Romulana costruita su Nelvana III. Tomalak permise la fuga di Jarok nello spazio della Federazione, e quando l' Enterprise entrò illegalmente nella Zona Neutrale per investigare sulle dichiarazioni di Jarok, Tomalak e un paio di falchi da guerra li stavano aspettando. Il Comandante romulano si vantò di come intendeva "dissezionare l' Enterprise per trarne ogni piccola e preziosa informazione", e poi il suo scafo distrutto sarebbe stato esposto al centro della capitale di Romulus, questo avrebbe ispirato per generazioni i romulani stimolandoli a combattere e sarebbe servito come avvertimento a chiunque volesse tradire o tentasse di ribellarsi all'Impero. I membri dell'equipaggio sarebbero diventati prigionieri di guerra. Tuttavia, Tomalak fu costretto a ritirarsi quando l' Enterprise rivelò che aveva portato con sé dei rinforzi Klingon. (TNG: "Il traditore")

Una versione illusoria di Tomalak era parte di un futuro immaginario creato dall'alieno Barash nel 2367 nella mente del Comandante William T. Riker su Alpha Onias III. Nell'illusione, Tomalak era il primo ambasciatore Romulano che partecipava ai negoziati per un'alleanza fra Romulani e Federazione. Quando Riker trovò delle differenze in quell'illusione, Barash ne creò una seconda, in cui Tomalak comandava una base segreta sul pianeta e pretendeva che Riker gli rivelasse la posizione dell'Avamposto 23, ma questa non era più reale della prima illusione. (TNG: "Futuro imperfetto")

Durante una possibile timeline causata da Q nel 2370, Tomalak comandava la IRW Terix, uno dei trenta falchi da guerra schierati lungo la Zona Neutrale Romulana in risposta all'apparizione di una eruzione di anti-tempo nel sistema Devron. Tomalak affrontò Jean-Luc Picard riguardo i movimenti delle loro reciproche flotte, ed entrambi si accordarono per inviare una singola nave nella Zona Neutrale per investigare. (TNG: "Ieri, oggi, domani")

AppendiciModifica

ApparizioniModifica

RetroscenaModifica

Tomalak è stato interpretato da Andreas Katsulas e doppiato nella versione italiana da Carlo Sabatini.

ApocrifoModifica

Questo articolo o sezione è incompleto Questa pagina è stata identificata carente di dettagli essenziali, e come tale richiede attenzione. Informazioni relative ai requisiti per ampliarla, possono essere trovati sulla relativa pagina Discussione. Sentiti libero di modificarla per contribuire alla sistemazione.

Nei romanzi della serie Star Trek: Titan, Tomalak è diventato proconsole del Senato Romulano dopo la caduta di Shinzon.

Nel fumetto Marvel Deep Space Nine, a Tomalak gli viene attribuito un figlio di nome Narak.

Collegamento esternoModifica