Wikia

Memory Alpha

Trappola umana (episodio)

Discussione0
3 018pagine in
questa wiki
Articolo del Mondo Reale
(scritto dal punto di vista del mondo reale)
"The Man Trap"
Traduzione Italiana: Trappola umana
Traduzione letterale: La trappola umana
TOS, Episodio 1x05
Numero di produzione: 6149-06
Prima messa in onda: 8 settembre 1966
Versione rimasterizzata messa in onda: 29 settembre 2007
6° di 80 prodotto in TOS
  1° di 80 rilasciato in TOS
43° di 80 rilasciato in TOS Rimasterizzata
  1° di 727 rilasciati in tutto
M 113 Creature
Scritto da
George Clayton Johnson

Diretto da
Marc Daniels
1513.1 (2266)
  Arco: {{{wsArc0Desc}}} ({{{nArc0PartNumber}}} di {{{nArc0PartCount}}})  
  Arco: {{{wsArc1Desc}}} ({{{nArc1PartNumber}}} di {{{nArc1PartCount}}})  
  Arco: {{{wsArc2Desc}}} ({{{nArc2PartNumber}}} di {{{nArc2PartCount}}})  
  Arco: {{{wsArc3Desc}}} ({{{nArc3PartNumber}}} di {{{nArc3PartCount}}})  
  Arco: {{{wsArc4Desc}}} ({{{nArc4PartNumber}}} di {{{nArc4PartCount}}})  

Una misteriosa creatura si aggira sull'Enterprise, uccidendo diversi membri dell'equipaggio. (Prima di serie)

RiassuntoModifica

TeaserModifica

M-113

In orbita del pianeta

L'Enterprise giunge sul pianeta M-113 per fornire scorte ed eseguire gli esami medici di routine sul dottor Robert Crater e sua moglie, Nancy, con la quale il dottor Leonard McCoy aveva avuto una relazione sentimentale. M-113 aveva ospitato i Crater per cinque anni, durante i quali i due avevano condotto alcune ricerche archeologiche sulle rovine del pianeta. Si tratta degli unici abitanti ufficiali del pianeta.

Kirk, McCoy, e il marinaio Darnell si teletrasportano sul pianeta e incontrano il dottor Crater e, apparentemente, Nancy Crater, ma ogni membro della squadra di sbarco vede una donna differente. McCoy, il quale dice di esser stupito di quanto poco Nancy sia cambiata dall'ultima volta che l'ha vista, vede la donna nel modo in cui appariva dieci anni fa. Darnell vede una donna completamente differente, una donna bionda più giovane che assomiglia moltissimo a una che aveva incontrato tempo prima. Kirk vede una donna simile a quella vista da McCoy, ma con qualche anno in più. Alla fine della prima scena, il marinaio Darnell viene ingannato dalla versione seducente della Nancy Crater che egli vede.

Prima parteModifica

Giunge poi il dottor Crater. Crater comunica a Kirk che l'unica cosa della quale abbisognano solo pastiglie di sale. Altrimenti, vogliono esser lasciati in pace. Kirk insiste, affermando che devono aver bisogno di altre provviste e che devono almeno consentire a McCoy di eseguire gli esami medici. Nel mentre, si ode l'urlo di una donna provenire dall'esterno.

Quando Kirk accorre per investigare, trova Darnell morto, con Nancy in piedi accanto a lui. Il viso dell'uomo reca alcuni segni circolari. Nancy afferma di averlo visto mettersi in bocca una pianta velenosa.

Kirk e McCoy e il marinaio deceduto tornano a bordo. Quando dalla sala del teletrasporto giunge la notizia che uno della squadra è morto, Spock, il quale si trova al comando, risponde solamente, "Ricevuto," facendo esternare a Uhura la sorpresa per il fatto che Spock non abbia nemmeno chiesto di chi si tratti.

A bordo dell'Enterprise, McCoy e Spock giungono alla conclusione che Darnell non è stato avvelenato, e infatti non ha nulla che non va.

Seconda parteModifica

In seguito, McCoy scopre che il corpo di Darnell è stato privato di tutto il sale.

Kirk, McCoy e due marinai si riteletrasportano sul pianeta per condurre ulteriori ricerche, e Kirk insiste sul fatto che il dottor Crater e sua moglie si rechino sull'Enterprise finché tali ricerche non saranno completate. Irruentemente, il dottor Crater corre alla ricerca di Nancy. Sturgeon, uno degli uomini che si era teletrasportato con Kirk e McCoy, viene ritrovato morto. L'altro, Green, viene anch'egli ucciso da Nancy, e poi si vede Nancy assumere l'aspetto di Green.

Kirk e McCoy interrogano Nancy/Green, e poi tornano sull'Enterprise.

La donna che Kirk e McCoy avevano pensato fosse Nancy Crater, e poi Green, è una creatura mutaforma, l'ultimo superstite di M-113, e può letteralmente apparire in maniera differente agli occhi di ogni persona incontrata. Leggendo le menti delle persone e cercando nei loro ricordi, la creatura può ingannare le sue vittime potenziali con un senso fasullo di sicurezza, e sembra poterle ipnotizzare, prima di ucciderle.

A piede libero sull'Enterprise, la creatura di M-113 inizia a uccidere i membri dell'equipaggio, facendo finta di esser qualcuno di fidato, per poi prosciugare i loro corpi dal sale.

Terza parteModifica

Kirk e Spock si teletrasportano sul pianeta per catturare il professor Crater. Dopo un breve conflitto, Crater viene stordito e catturato. Dopo che Kirk lo interroga circa Nancy, Crater spiega che la donna è morta da anni. Egli descrive anche la creatura di M-113. Il problema che sta affrontando la creatura di M-113 è la necessità di cloruro di sodio - sale. La creatura morirà senza sale. Il resto della sua specie è morto per questo motivo.

Quarta parteModifica

In sala riunioni, Kirk tiene un incontro con i capi dipartimento e il professor Crater. La creatura di M-113 è presente a questa riunione nei panni di McCoy. È durante questa riunione che Crater informa i presenti che egli e la creatura superstite hanno formato una relazione simbiotica. Crater ha fornito alla creatura di M-113 il sale a essa necessario e, in cambio, la creatura è stata di compagnia per il professore... qualcosa che Crater ha abbisognato da quando la creatura ne ha ucciso la moglie, la vera Nancy Crater, per il sale.

Kirk McCoy & Nancy

Kirk, McCoy e la creatura di M-113 nei panni di Nancy Crater

Alla fine, la creatura uccide Crater e si trasforma in Nancy Crater, quasi uccidendo McCoy. Kirk e Spock, che hanno scoperto il segreto della creatura, si recano nell'alloggio del medico e lo convincono che non si tratta della vera Nancy. Durante un momento emotivamente doloroso, McCoy uccide la creatura, salvando se stesso e l'equipaggio dell'Enterprise.

Diario di bordoModifica

  • "Diario del capitano, data stellare 1513.1. La nostra posizione, ci troviamo in orbita del pianeta M-113. A bordo dell'Enterprise, il signor Spock si trova temporanemente al comando. Sul pianeta, le rovine di una civiltà antica e scomparsa da lungo tempo. Il chirurgo della nave McCoy ed io ci stiamo teletrasportando sulla superficie del pianeta. La nostra missione, esami medici di routine sull'archeologo Robert Crater e sua moglie, Nancy. Routine, tranne per il fatto che Nancy Crater è una donna del passato del dottor McCoy."
  • "Diario del capitano, supplemento. Poiché la nostra missione era di routine, ci siamo recati fiduciosi sul pianeta. Eravamo totalmente ignari che ogni membro della squadra di sbarco stesse vedendo una donna differente, una Nancy Crater differente."
  • "Diario del capitano, data stellare 1513.4. Ci troviamo in orbita del pianeta M-113. Un marinaio, membro della squadra di sbarco, ha fatto una morte violenta... la cui causa è sconosciuta. Siamo sicuri che la causa del decesso non è stato il veleno."
  • "Diario del capitano, data stellare 1513.8. Ora sono certo che la morte violenta di uno dei miei uomini è stata causata da una strana forma di vita."
  • "Diario del capitano, supplemento. Ufficiali armati e capaci non vengono attaccati e fatti a pezzi così facilmente. Apparentemente, l'uccisore riesce a immobilizzarli mentre si avvicina, forse con un potere ipnotico o paralizzante. La risposta la conosce il professor Crater."
  • "Diario del capitano, continuazione. L'Enterprise è stata invasa da una creatura capace di assumere qualunque forma e con la capacità di paralizzare e risucchiare la vita da chiunque di noi."

Citazioni memorabiliModifica

"Signor Spock, a volte penso che se sentirò la parola frequenza ancora una volta, mi metterò a piangere."

- Uhura, iniziando una conversazione con Spock


"Mi dica come è il suo pianeta Vulcano durante una pigra serata di luna piena."
"Vulcano non ha la luna, Miss Uhura."
"Non ne sono sorpresa, signor Spock."

- Uhura e Spock


"Ma è un mistero. E a me non piacciono i misteri. Mi fanno venir mal di pancia. E ne ho uno proprio adesso."

- Kirk, circa il bisogno di Crater delle pastiglie di sale


"Lei potrebbe imparare qualcosa dal signor Spock, dottore. La smetta di pensare con gli ormoni!"

- Kirk a McCoy, mentre stanno cercando Nancy


"Perché non vai a dar la caccia ad un asteroide?"

- Rand, a "Green"


"Possa il Grande Uccello della Galassia benedire il tuo pianeta."

- Sulu alla Rand, quand'ella gli porta un vassoio con il pranzo


"Perché voialtri dovete chiamare gli oggetti inanimati lei?"

- Sulu, alla Rand


"Ti sei bevuto del brandy Sauriano o cosa?"

- Rand, a "Green" nella serra


"Rimanga su di noi. Se tireremo un urlo, voglio una squadra armata qui prima che l'eco svanisca."

- Kirk, a Uhura


"Questa cosa diviene moglie, amante, migliore amico, saggio, folle, idolo, schiavo. Non è male avere qualcuno a propria disposizione! E si ha sempre ragione durante le discussioni!"

- Kirk a Crater, sulla creatura di M-113


"Per fortuna, i miei antenati hanno sguazzato in un oceano diverso da quello dei vostri. Le mie cellule ematiche sono piuttosto differenti."

- Spock, circa l'esser sopravvissuto all'attacco della creatura


"Sta uccidendo il capitano! Gli spari, dottore, presto!"
"No! No!"
"Sta uccidendo il capitano! Spari, presto!!"
"Non sparerò a Nancy!"
"Non è Nancy! Se lo fosse, potrebbe reggere a questo?!"

- Spock e McCoy, mentre Spock inizia a prendere a pugni in faccia la creatura


"Signore, perdonami."

- McCoy, prima di uccidere la creatura


"Qualcosa che non va, capitano?"
"Stavo pensando al bufalo, signor Spock."

- Spock e Kirk, circa la morte della creatura

RetroscenaModifica

  • "Trappola umana" è stato il primo episodio di Star Trek ad esser andato in onda l'8 settembre 1966. Come Robert H. Justman e Herbert F. Solow narrano in Inside Star Trek: The Real Story, la decisione di mandarlo in onda prima di ogni altro episodio di un numero limitato della serie fu dovuta in gran parte a un processo di eliminazione. Sebbene presentasse dei buoni effetti speciali e dimostrasse l'avvicinamento intelligente della serie al concetto delle forme di vita aliene, non si scelse "L'espediente della carbonite" perché tutta l'azione avveniva praticamente a bordo dell'Enterprise. Si evitò anche di scegliere "Il naufrago delle stelle", il quale venne in seguito classificato come una fiaba "troppo gentile" perché aveva a che fare con i problemi di un adolescente. "Il filtro di Venere" fu escluso a priori perché nessuno voleva rischiare di far partire male la serie con una storia sulla compravendita delle donne nello spazio. Il secondo pilot, "Oltre la galassia", venne considerato troppo "espositivo" nei termini del proprio retroscena per mandarlo in onda così presto. Justman in persona avrebbe voluto "Al di là del tempo" perché pensava potesse presentare nella maniera migliore le personalità dei vari personaggi. Alla fine, si scelse "Trappola umana" perché il plot d'azione non venne considerato troppo esotico, perché aveva il vantaggio di avere un mostro tramite il quale far provare brividi agli spettatori, e perché soddisfaceva il concetto di "strani, nuovi mondi" della serie.

Script e storia Modifica

  • La prima stesura dello script di questo episodio è stata completata il 13 giugno 1966, mentre la stesura finale venne completata tre giorni dopo. In The Star Trek Interview Book, l'autore George Clayton Johnson ricorda che l'obiezione principale di John D.F. Black alla prima stesura fu che la creatura di M-113 non giungesse a bordo dell'Enterprise fino alla terza parte. Black insistette sul fatto che l'equipaggio dovesse esser messo in pericolo prima, e perciò Johnson modificò lo script di conseguenza.
  • Uno dei titoli provvisori di questo episodio fu "Damsel With a Dulcimer". Il professor Crater avrebbe dovuto guidare un trattore nel sito archeologico nel soggetto originale della storia.
  • Questo episodio assomiglia a una storia precedente di George Clayton Johnson dal titolo "All of Us Are Dying," in seguito adattata da Rod Serling per l'episodio di The Twilight Zone "The Four of Us Are Dying", andato in onda per la prima volta il 1° gennaio 1960. Anche quella storia prevedeva come protagonista una persona in grado di apparire nella maniera desiderata. Nell'episodio apparvero Harry Townes, Phillip Pine, Peter Brocco e la colonna sonora fu firmata da Jerry Goldsmith.
  • L'episodio venne novellizzato da James Blish con il titolo originale dello script, "The Unreal McCoy," nella prima collezione di adattamenti di Star Trek, pubblicata negli USA da Bantam Books nel gennaio 1967.

Accreditamenti Modifica

  • Poiché si tratta del primo episodio effettivamente andato in onda, i titoli di testa si differenziano leggermente dalla maggior parte di quelli della prima stagione. Gene Roddenberry era accreditato quale "creato da" e non compare alcun "con" davanti al nome di William Shatner. Questa versione per gli accreditamenti sarebbe stata utilizzata ancora solo una volta, in "Il naufrago delle stelle".
  • In questo episodio, Garrison True e Larry Anthony pronunciano entrambi alcune battute, eppure non sono stati accreditati nei titoli di coda.
  • Durante la prima stagione, i registi e gli scrittori non vennero accreditati fino alla fine di ogni episodio, mentre vennero accreditati subito dopo il titolo di ogni episodio a iniziare dalla seconda stagione.

Cast Modifica

  • James Doohan (Scotty) non appare in questo episodio, ma viene brevemente udito tramite il comunicatore di Kirk in un dialogo preso da un altro episodio.
  • William Shatner ha ancora oggi problemi abbastanza seri alle orecchie, una condizione conosciuta con il nome di tinnitus. Dice che tali problemi sono stati causati dalle esplosioni avvenutegli molto vicino durante questo lavoro televisivo. Sia in questo episodio che in "Arena", avvennero alcune esplosioni molto vicine a Shatner. Anche Leonard Nimoy soffre di tinnitus per lo stesso motivo, ma in maniera meno grave di Shatner.
  • Gli attori ospiti Jeanne Bal e Vince Howard furono entrambi interpreti ricorrenti nei ruoli di membri della facoltà nel dramma ambientato in una scuola superiore del 1963-65 da titolo Mr. Novak, un programma nel quale apparvero molti futuri attori Trek (tra cui George Takei e Walter Koenig).

Costumi Modifica

  • Il costume indossato da Barnhart ricorda molto le tute da radiazione viste nell'episodio di The Outer Limits "The Production and Decay of Strange Particles" (con Leonard Nimoy), persino con i numeri stampati sopra. Ci sono altri elementi facenti parte di The Outer Limits in Star Trek, tra cui le creature create da Janos Prohaska che vennero modificate per creare le creature viste nello zoo di Talos in "Lo zoo di Talos" e, naturalmente, l'Horta di "Il mostro dell'oscurità".
  • Per la prima volta, Uhura indossa un'uniforme rossa invece di una dorata.
  • I marinai indossano delle maglie provenienti dal secondo pilot, con il distintivo di dimensioni ridotte. Si può vedere una donna dell'equipaggio, in un corridoio, con addosso un paio di pantaloni; "Il naufrago delle stelle" sarà l'ultimo episodio in cui questo accadrà.
  • In una delle scene dell'allarme rosso in un corridoio dell'Enterprise, i marinai indossano le uniformi con il collo alto. Si tratta di una scena riciclata (originalmente inutilizzata) da "Oltre la galassia". (Si può vedere all'inizio della prima parte, nella versione originale e prima della messa in onda del secondo episodio pilota.)

Effetti visivi e sonori Modifica

  • La visuale del pianeta M-113 dall'orbita è un riutilizzo di materiale filmico rappresentante precedentemente Alfa 177 in "Il duplicato" (sebbene quel segmento sia andato in onda dopo questo). Questo effetto del pianeta è stato usato nuovamente diverse volte durante la serie, come Tantalus V in "Trasmissione di pensiero", Pianeta Q e Benecia in "La magnificenza del re", il pianeta di ferro-silicio in "L'alterntiva", Beta III in "Il ritorno degli Arconti", Janus VI in "Il mostro dell'oscurità", Organia in "Missione di pace", il pianeta di Mudd in "Io, Mudd", Argus X in "L'ossessione" e Ardana in "Una città fra le nuvole".
  • Un effetto sonoro a rimbalzo viene usato quando Crater finisce stordito da un colpo del phaser, l'unica volta in cui questo effetto viene usato nella serie. Perciò, la voce di Alfred Ryder viene rallentata per indicare l'effetto di stordimento.
  • Nei primi episodi come questo, ci sono indicatori verticali che illuminano l'esterno dei turboascensori. Sebbene vengano visti anche negli episodi seguenti, solo nei primi si illuminano per indicare la direzione del percorso. Le luci degli indicatori degli ascensori in seguito si vedranno in sala macchine sopra una delle console.
  • Gli effetti sonori del ponte presentano ancora i suoni dai due pilot. Al momento in cui Roddenberry smise di essere il produttore, questi suoni originali non vennero uditi di nuovo, eccezion fatta per le brevi comparsate quali suoni del ponte dell'Exeter e della Lexington. Le uscite su DVD, tuttavia, hanno coperto questi vecchi effetti sonori in ogni episodio. Vengono presentati quali suoni del "canale secondario" che danno agli episodi un effetto di "suono surround".
  • Quando Nancy Crater entra per la prima volta nella zona degli scavi, si può udire brevemente la voce di Nichelle Nichols che canta da "Il naufrago delle stelle".

Produzione Modifica

  • Sebbene questo episodio sia stato filmato prima di "Al di là del tempo", all'inizio della puntata, per la scena del ponte, è stato usato del materiale filmico proveniente da quell'episodio. Anche la corsa di Kirk lungo il corridoio per raggiungere l'infermeria è stata presa da "Al di là del tempo" poiché riguarda la reazione di Kirk quando Spock gli dice della pianta di Borgia tramite lo schermo dell'infermeria.
  • Inoltre, viene usata un'inquadratura riciclata da "Gli androidi del dottor Korby", in cui Spock si trova seduto sulla poltrona del capitano, durante la scena del ponte a inizio episodio.
  • L'inquadratura del monitor del computer in infermeria, e poi nell'alloggio di McCoy, è riciclata da "L'espediente della carbonite" (con i primi piani di Kirk e Spock aggiunti durante la post produzione).
  • Questa è l'unica occasione in Star Trek in cui vediamo l'alloggio di McCoy. Un effetto speciale includente un muro vuoto ha permesso a due McCoy di apparire nella stessa stanza. I tre contenitori cilindrici sullo scaffale nella stanza di McCoy erano stati visti precedentemente sul tavolo di Ben Childress in "Il filtro di Venere". In seguito, appariranno sul grande pannello luminoso nel laboratorio di McCoy.
  • In due punti di questo episodio, si possono udire le porte aprirsi e chiudersi senza l'effetto sonoro: questo accade quando la creatura nei panni di Green esce dal laboratorio botanico e poi durante la scena finale sul ponte.
  • Il comunicatore di Kirk si apre mentr'egli striscia sul pavimento durante la scena con Crater. Quando Kirk apre il comunicatore per rispondere a Spock, non c'è alcun effetto sonoro.
  • Un aspetto degli episodi della prima stagione è che l'equipaggio non si limita a camminare nei corridoi; spesso lo si vede eseguire lavori di manutenzione, di controllo dei macchinari nei corridoi, eccetera. Questo è particolarmente evidente in "Trappola umana" e in "Il naufrago delle stelle". Si vedono anche alcuni membri minori dell'equipaggio conversare tra di loro e si ha la sensazione che la nave sia una vera comunità, come quando Uhura chiede a Bobby di aggiustare la sua porta oppure quando due marinai esprimono la loro ammirazione per Janice Rand. Questi dettagli circa la vita di tutti i giorni su una nave stellare sarebbero in gran parte stati eliminati durante il resto della serie.
  • In quanto uno dei primi episodi prodotti di Star Trek, gli effetti di produzione dovevano ancora esser pienamente messi a posto, cosa che è evidente sulla superficie del pianeta quando Kirk e la squadra urlano "Marinaio Green, rapporto!" Mentre i personaggi si trovano al di fuori di un campo aperto, il modo in cui suonano le loro voci rende ovvio che gli attori si trovano in un ambiente chiuso.
  • Il phaser del professor Crater è stato riutilizzato da "Lo zoo di Talos".

Ricezione Modifica

  • Variety ha pubblicato una recensione molto negativa di Star Trek nel suo numero del 14 settembre 1966 basandosi su questo episodio, affermando che la serie "non funzionerà". Il recensore ha chiamato lo show "triste e confuso", e che "sarebbe più adatto al palinsesto del sabato mattina", sorprendendosi del fatto che Star Trek ce l'avesse fatta ad arrivare in televisione. Tuttavia, concesse che gli attori principali ce la mettessero tutta per apparire credibili. (The Star Trek Compendium)
  • Anche TV Guide offrì una recensione negativa della serie nel primo numero d'autunno del 10 settembre, affermando che "il cielo non è il limite per questa camminata". (The Star Trek Compendium)

Altre informazioni Modifica

  • Nel documentario del 1983 presentato da Leonard Nimoy dal titolo Star Trek Memories, Nimoy menzionò il fatto che la NBC scelse di mandare in onda questo episodio per primo, poiché (almeno secondo il network) si trattava di fantascienza "per bene" con una minaccia aliena "per bene".
  • Il promo di questo episodio indica come data stellare 1324.1.
  • In questo episodio, l'infermeria viene chiamata dispensario.

Timeline di produzioneModifica

Uscite su nastro e su DVDModifica

Collegamenti e riferimentiModifica

Personaggi ed interpreti Modifica

Con la partecipazione diModifica

Attore ospiteModifica

E conModifica

Attori non accreditatiModifica

RiferimentiModifica

2254; 2256; 2261; 2264; pianta di Borgia; bufalo; Corinth IV; Dominguez, José; ordini generali; Gertrude; Grande Uccello della Galassia; M-113; tricorder medico; colombo viaggiatore; "Plum"; sale; brandy Sauriano; euforia spaziale; Vulcano; Weeper; Pianeta del Piacere di Wrigley

Collegamento esternoModifica


Precedente episodio prodotto:
"Il duplicato"
Star Trek: Serie Classica
Stagione 1
Prossimo episodio prodotto:
"Al di là del tempo"
Precedente episodio trasmesso:
Nessuno
Prossimo episodio trasmesso:
"Il naufrago delle stelle"
Precedente episodio rimasterizzato trasmesso:
"La magnificenza del re"
TOS Rimasterizzata Prossimo episodio rimasterizzato trasmesso:
"Gli androidi del dottor Korby"