Wikia

Memory Alpha

Tricorder della Flotta Stellare

Discussione0
2 957pagine in
questa wiki

Il Tricorder della Flotta Stellare era il dispositivo di rilevazione dinamico e ubiquitario sviluppato dai ricercatori della Flotta Stellare appositamente per essere utilizzato dal personale della Federazione.

Sono stati impiegati diversi modelli, a partire dal XXIII secolo, durante il XXIV secolo, e probabilmente ancora in uso anche nel XXIX secolo.

XXIII secolo Modifica

Anni 2260 Modifica

Starfleet tricorder, 2260s
Tricorder della Flotta Stellare, 2268
GvsualanAggiunto da Gvsualan

Già in servizio durante la metà degli anni 2260, il tricorder standard della Flotta Stellare integrava una struttura modulare. Questo dispositivo, generalmente a forma di parallelepipedo, era suddiviso principalmente in tre sezioni: una porzione superiore ribaltabile contenente il monitor delle letture e dei controlli; una sezione intermedia contenente il modulo di registrazione dati; una sezione inferiore adattabile, contenente talvolta un sensore portatile esterno, simile a quello del tricorder medico. I tricorder degli anni 2260 erano in genere di colore nero, con finiture argentate e una cinghia in similpelle, che consentiva un comodo trasporto del dispositivo a tracolla di una spalla, quando non era in uso. (TOS: "Al di là del tempo")

Gli attendenti in servizio a bordo delle navi stellari della Flotta Stellare (come Janice Rand della USS Enterprise), spesso disponevano di tricorder al fine di registrare e raccogliere informazioni per il capitano della nave. Molto spesso tuttavia, il tricorder era l'equipaggiamento standard in dotazione ad una squadra di sbarco. (TOS: "Trappola umana", "Il naufrago delle stelle")

Un dispositivo molto versatile, il tricorder della Flotta Stellare poteva essere configurato per operare con tecnologie come quella di un circuito di memoria mnemonico e permettere di consultare informazioni da una registrazione di un flusso temporale. (TOS: "Uccidere per amore")

Questi dispositivi potevano inoltre essere impostati per trasmettere un segnale di soccorso automatico. (TOS: "Un pianeta ostile")

Uno degli ospiti di Dax possedeva questa versione del tricorder, ricordato nostalgicamente da Jadzia Dax. (DS9: "Processi e tribol-azioni")


Informazioni di retroscenaI tricorder della serie classica furono progettati da Wah Chang. A differenza da molte repliche ufficiali del tricorder TOS, l'oggetto originale era dotato di un visore non funzionante, con grafica spesso disegnata nel dispositivo in post-produzione. La versione Next Generation del XXIV secolo, inspirò inoltre numerosi strumenti scientifici sperimentali -- uno dei quali appariva e funzionava in maniera notevolmente accurata rispetto agli strumenti visti sullo schermo. In apparenza, uno dei modelli di prova non era abbastanza' accurato -- durante la prova, venne ribaltato il coperchio e non si sentì alcun suono caratteristico, il che causò un gran disappunto!

Una versione più pesante del tricorder veniva utilizzata dalle squadre di sbarco e a bordo delle navi. Questa configurazione presentava un impugnatura a "calcio di pistola" ed i suoi controlli erano posizionati nella parte superiore dell'unità. Veniva usato principalmente per la rilevazione di contaminazioni causate da minerali e gas, come anche per registrare le radiazioni dell'atmosfera e la sua pressione. (TOS: "Il duplicato", "Al di là del tempo", "La macchina del giudizio universale", "L'ossessione")


Informazioni di retroscenaQuesto dispositivo a sensori viene visto per la prima volta in "Il duplicato". In "Al di là del tempo", Scotty notò che i tricorder di Spock e di Tormolen non riuscirono a registrare alcuna contaminazione o elementi insoliti. Entrambi i personaggi erano dotati dei tipici tricorder, ma Spock usò anche l'unità più grande. Al contrario, il tricorder standard fu preferito rispetto all'unità più grande per le rilevazioni effettuate all'interno dell'alloggio di Garrovick. L'oggetto scenico in effetti era ricavato dal modello modificato di un rilevatore di radiazioni, chiamato "Nuclear-Chicago Model 2586 Cutie Pie". [1][2]

Vedi anche psicotricorder e tricorder medico.

Anni 2270Modifica

Tricorder, 2270s
Un tricorder in dotazione a bordo della Enterprise "refit" negli anni 2270
GvsualanAggiunto da Gvsualan

Con la diffusa riprogettazione di molti aspetti della tecnologia della Flotta Stellare e della Federazione nei primi anni 2270, anche il tricorder venne dotato di un nuovo design.

Più piccolo rispetto a quello degli anni 2260, il nuovo tricorder portatile della Flotta Stellare era di colore blu-grigio ed era dotato di due maniglie su entrambi i lati del dispositivo. I controlli e il monitor erano posizionati al di sotto di una protezione nella parte superiore dello strumento. (Star Trek: Il film)

Questo tipo di tricorder era ancora in uso negli anni 2280. (Star Trek IV: Rotta verso la Terra)


Informazioni di retroscenaAndrew Probert collaborò alla progettazione per il nuovo design per il tricorder di The Motion Picture. Venne utilizzato nel primo e nel quarto film di Star Trek, ma incorporava una grafica che verrà ripresa anche nei successivi tricorder dell'era TNG.

Anni 2280Modifica

Fin dal 2285, il personale della Flotta Stellare, come quelli in servizio a bordo della nave stellare Enterprise refit, aveva in dotazione almeno due distinte versioni del tricorder.

Tipo AModifica

Starfleet heavy tricorder, 2285
Tricorder pesante di servizio
Delta2373Aggiunto da Delta2373

Fra le opzioni vi era un modello di tricorder pesante di ordinanza, spesso usato durante gli sbarchi. Più grande rispetto ai precedenti modelli, questo tricorder era dotato di un'impugnatura e un largo settore contenente una linea di indicatori luminosi lampeggianti. (Star Trek II: L'ira di Khan)


Informazioni di retroscenaSebbene non ripreso in primo piano, questo grande tricorder era progettato per le sole missioni di sbarco. È stato mostrato solo in Star Trek II - prima in carico a Chekov e Terrell durante la loro visita su Ceti Alpha V, e ancora utilizzato da Saavik a bordo di Regula I. Viene sostituito nel film successivo da un modello con un design più familiare. Questo tricorder viene visto anche "All'ennesima potenza" come parte dell'elaborata interfaccia computerizzata di Barclay sul ponte ologrammi.

Tipo BModifica

Starfleet tricorder, 2285
Un altro modello di tricorder disponibile durante gli anni 2280
JörgAggiunto da Jörg

Ricalcando i progetti di vent'anni prima, un secondo tipo di tricorder veniva usato verso la metà degli anni '80 del XXIII secolo, avente le forme squadrate familiari dai colori nero a argento.

Molto più ridotto rispetto alla versione pesante, questo modello disponeva di un'estremità scorrevole ricoperta di controlli e indicatori luminosi. Il tricorder era dotato di una cinghia per essere agevolmente trasportato a tracolla quando non veniva usato. A differenza dei suoi predecessori, questo modello possedeva controlli superficiali su gran parte della struttura dello strumento. (Star Trek III: Alla ricerca di Spock)


Informazioni di retroscenaQuesto terzo tricorder dell'era dei lungometraggi di Star Trek, era progettato dalla squadra per gli effetti speciali alla Industrial Light & Magic, un probabile omaggio al modello della serie originale. Fu l'ultimo tricorder del XXIII secolo ad essere visto chiaramente sullo schermo, eccetto che per una sua inquadratura in Star Trek V: L'ultima frontiera utilizzato da Spock.

XXIV secoloModifica

Anni 2360Modifica

All'inizio degli anni 2360, il tricorder della Flotta Stellare assunse un aspetto più dinamico, distinguendosi per un design con una parte ribaltabile che massimizzava sia la potabilità che la superficie disponibile dell'interfaccia.

Incorporando numerosi settori di rilevatori, questi tricorder consentivano comunicazioni multi-canale assemblate, e archivi a moduli multipli. Comprendendo un monitor grafico con interfaccia tattile, il tricorder di questo periodo costituiva uno strumento semplice per la raccolta dati, la registrazione di eventi durante le missioni e misurazioni di parametri biologici, geografici o meteorologici.

TR-560 Tricorder VIModifica

Tricorder standardModifica

Tricorder VI TR-560
Il TR-560 nel 2365
AatrekAggiunto da Aatrek

In servizio fin dal 2361, il modello TR-560 Tricorder VI del dispositivo a sensori era disponibile per gli ufficiali in servizio a bordo di vascelli come la USS Victory e l' USS Enterprise-D.

Con una schiera di sensori sulla parte anteriore dello strumento, questo modello di tricorder si compone di una parte ribaltabile che rivela un gran numero di comandi ed un monitor quadrato, approssimativamente delle stesse dimensioni di quelli usati a partire dagli anni 2260.

Dotati di un piccolo sensore indipendente, inserito in uno scomparto del dispositivo sotto i sensori, i tricorder TR-560 erano in grado di interfacciarsi con sistemi computerizzati non appartenenti alla Flotta Stellare, pertanto risultavano vulnerabili ad alcuni virus informatici, capaci anche di replicarsi trasferendosi in altri sistemi.

Di colore grigio, questi tricorder erano costruiti con un robusto involucro, ma potevano essere facilmente distrutti da un phaser impostato per la disintegrazione. (TNG: "Metamorfosi", "Incontro a Farpoint", "Missione di soccorso", "Contagio")


Informazioni di retroscenaProgettato da Rick Sternbach durante la pre-produzione di Star Trek: The Next Generation, il TR-560 (come era etichettato sullo sportello inferiore) venne usato solo nelle prime due stagioni di TNG, ricomparendo un'ultima volta in "Metamorfosi" durante le scene che si svolgevano nel 2361.

TR-580 Tricorder VIIModifica

Tricorder standardModifica

File:Tricorder 2366.jpg
Il TR-580 nel 2370

In uso fra il 2366 e il 2372, il TR-580 Tricorder VII della Flotta Stellare sostituisce il TR-560 Tricorder VI. Conservando la stessa forma di base del modello precedente, i TR-580 dispongono anche di sensori indipendenti, ma questa opzione viene abbandonata nel 2370. (TNG: "Evoluzione"; DS9: "La via del guerriero")

I modelli TR-580 potevano essere utilizzati per vari scopi, incluse le registrazioni di prove con riferimenti di tempo e la riproduzione di messaggi olografici. Questo modello disponeva di una struttura a cartelle dell'archivio e un traduttore universale integrato. (TNG: "Il peso del comando - prima parte", "Il segreto della vita", "Trappola spaziale", "Uniti")

Una versione del TR-580 usata da Jadzia Dax nel 2370, comprendeva un visore più grande nella sezione superiore. (DS9: "Patto di sangue")

Per prevenire eventuali interferenze con gli oggetti, il TR-580 poteva essere impostato per effettuare una scansione passiva. Lo strumento poteva anche essere bloccato in scansione continua, continuando a registrare dati, anche se riposto. In grado di comunicare con sistemi informatici estranei alla Flotta Stellare, questo tricorder poteva essere collegato ad altri dispositivi, interagendo come una piccola rete di computer, trasferendo facilmente le informazioni in altre locazioni. (TNG: "Sonni pericolosi", "Fratelli"; VOY: "Post mortem", "Eroi e demoni")

Le emissioni dei sensori del TR-580, potevano provocare modifiche impreviste in certe distorsioni temporali, e talvolta inducevano campi polarici, consentendo ad un utente di esaminare una frattura subspaziale causata da una detonazione polarica. (TNG: "Frammenti di tempo"; VOY: "Ancora una volta")

I TR-580 venivano conservati in appositi armadi per l'equipaggiamento a bordo delle navi stellari della Federazione, benché non fosse insolito per il personale, portarseli nei propri alloggi. (TNG: "Disastro sull'Enterprise", "Uno strano visitatore")

La Flotta Stellare talvolta distribuiva i tricorder modello TR-580 ai pianeti alleati della Federazione, incluso il personale bajoriano della stazione spaziale Deep Space 9. Venivano anche utilizzati da civili, e venivano forniti in gran quantità presso aree che le richiedevano, come il sito di un disastro. (TNG: "Una vera Q"; DS9: "Il virus di Babele", "Le lacrime dei Profeti")

Il TR-580 standard poteva funzionare anche come un tricorder medico sostitutivo se necessario, sebbene non tutto il personale medico sia felice di questa opportunità. (TNG: "Un mistero dal passato - seconda parte"; VOY: "Dall'altra parte dell'universo")

Gli individui venivano addestrati all'uso del TR-580 tramite la consultazione del manuale operativo. (VOY: "Ladri di organi")


Informazioni di retroscenaQuesto tricorder di seconda generazione in TNG, è stato costruito da Ed Miarecki per la terza stagione di quella serie, basandosi sul design originale di Rick Sternbach. Esso contiene un set grafico più rifinito e un maggior numero di LED lampeggianti, attivi specialmente sulla parte anteriore. Il modello numero "TR-580" era un tributo al TRS-80, un personal computer del 1980. L'episodio "L'entità di cristallo" presentava uno strano blooper correlato al tricorder: il Dr. Kila Marr tiene il suo tricorder al contrario, apparendo come se analizzasse se stessa. Gates McFadden, che interpretava il Dr. Beverly Crusher in Star Trek: the Next Generation, rinomata per la sua precisione, si preoccupava assiduamente di utilizzare il proprio equipaggiamento medico nella maniera più appropriata .

Tricorder rossoModifica

Red tricorder, Projections
Un tricorder rosso nel 2371
JörgAggiunto da Jörg

Una variante del tricorder standard si è visto nell'infermeria della USS Voyager nel 2371. Cinque tricorder di questo tipo sono stati disposti in piccole alcove dietro i tre bio-letti e su entrambe le pareti laterali dell'ingresso principale dell'infermeria. Nel 2372, questi tricorder sono stati rimpiazzati dai PADD. Dispositivi simili sono inclusi nelle stesse posizioni dell'infermeria a bordo della USS Enterprise-E nel 2373.


Informazioni di retroscenaQuesti tricorder furono visti solo nella prima stagione di Star Trek: Voyager e in Star Trek: Primo contatto e non sono mai stati visti in funzione. Erano costruiti in legno e vennero rimossi dai set dopo la prima stagione. Benché presenti in infermeria, non presentavano l'ampia sezione superiore con lo scanner, normalmente associata ai tricorder medici.


Tricorder medicoModifica

File:Medicaltricorder 2370.jpg
Il TR-580 medico nel 2369

Il modello TR-580 medico utilizzato, era essenzialmente simile nel design a quello del TR-580 standard, con la stessa interfaccia e le stesse funzioni disponibili. La principale differenza era l'aggiunta di uno scanner manuale separabile. Mentre alcuni TR-580 standard possedevano sensori rimovibili, il TR-580 medico era molto più avanzato e forniva scansioni dettagliate dell'intero individuo, oppure poteva concentrarsi su una singola zona. (TNG: "Il pianeta sterile") Non era indispensabile utilizzare lo scanner per far funzionare il TR-580. Lo scanner poteva essere separato dal tricorder, anche per raccogliere dati da altre fonti (TNG: "L'avventura del Mariposa") oppure non essere del tutto collegato al tricorder. (DS9: "Il virus di Babele")

L'unità del sensore medico era anche dotata di un ingresso aggiuntivo per altri sensori. (TNG: "Trasformazioni")

Le versioni del XXIV secolo del TR-580 medico, venivano equipaggiate con diodi per l'acquisizione olografica di immagini. (TNG: "Il segreto della vita")

Nonostante la suite di sensori installata sul TR-580 medico fosse tecnologicamente avanzata, non era in grado di sostituire completamente l'equipaggiamento specializzato di una struttura infermieristica. (TNG: "Genesi", "Ieri, oggi, domani") Microvirus manipolati geneticamente in genere non potevano essere rilevati da una scansione standard di un TR-580 medico. (TNG: "Fattore vendetta")

I TR-580 potevano comunicare con molti dispositivi della Flotta Stellare, incluso il PADD e gli archivi informatici di una nave stellare. Erano inoltre progettati per operare in sintonia con il pannello di supporto chirurgico collegato al bio-letto. (TNG: "Metamorfosi", "Paure nascoste") In congiunzione con un pad neurale, il TR-580 medico poteva essere sfruttato per connettere il sistema nervoso di un individuo sano con quello di un paziente al fine di stabilizzarlo per il teletrasporto. (TNG: "Trasformazioni")

Il TR-580 medico poteva essere configurato per disturbare brevemente un campo di forza. (TNG: "Uniti")

Anni 2370Modifica

TR-590 Tricorder XModifica

Tricorder standardModifica

File:Tricorder 2372.jpg
Il TR-590 Tricorder X

Successore del TR-580 Tricorder VII, il TR-590 Mark X Tricorder disponeva di un'interfaccia di controllo quasi identica. L'intera unità, tuttavia, è stata razionalizzata e resa molto più piccola, con un design più spigoloso. (DS9: "La via del guerriero"; VOY: "Iniziazioni")

Con funzionalità effettivamente molto simili a quelle del modello precedente, il Mark X veniva disposto tra l'equipaggiamento a bordo delle navi stellari della Federazione. (VOY: "Relativity")

Come scoperto dai Maquis, il tricorder Mark X poteva essere inibito nell'ottenimento di letture attendibili quando era sottoposto ad alte concentrazioni di particelle thoron. (VOY: "Sopravvivenza - seconda parte")

Il tricorder Mark X venne ritenuto troppo pesante per le sue dimensioni, come indicato da B'Elanna Torres quando ricevette un piccolo regalo da Tuvok durante un festeggiamento pre-natale generato dal ponte ologrammi. Torres chiese se il regalo fosse il primo tricorder del suo bambino, dato che era piccolo, ma pesante. (VOY: "Errore umano")

Il tricorder Mark X era in grado di funzionare anche dopo essere stato immerso nell'acqua. (DS9: "Rocce e scogli"; Star Trek: L'insurrezione)

Nonostante sia stato introdotto nel 2372, il tricorder Mark X veniva già utilizzato a bordo della USS Voyager durante il 2371. (VOY: "Relativity", "Furia", "Nelle pieghe del tempo")


Informazioni di retroscenaApparso per la prima volta all'inizio della seconda stagione di Star Trek: Voyager e all'inizio della quarta stagione di DS9, il Mark X venne progettato da HMS Studios. Come la precedente evoluzione, era dotato di un certo numero di led aggiuntivi insieme a una tinta più scura e metallica. In coincidenza con una simile riprogettazione del phaser, questo nuovo tricorder si trovò inspiegabilmente nelle mani dell'equipaggio della Voyager, nonostante il fatto che fosse rimasto bloccato nel Quadrante Delta. È possibile che la Flotta Stellare avesse programmato i replicatori per sostituire i tricorder obsoleti in tutta la Flotta con aggiornamenti pre-programmati e pre-progettati tramite un processo di aggiornamento automatico.
Nonostante l'introduzione di ancora un altro progetto di tricorder in Star Trek La nemesi, il Mark X sembrava continuare ad essere utilizzato ancora fino al 2379.

Tricorder medicoModifica

Mark X Medical Tricorder
Il tricorder medico Mark X
KojirovanceAggiunto da Kojirovance

Introdotto insieme al tricorder standard Mark X, una variante del tricorder medico veniva usata a bordo delle navi stellari della Federazione già dal 2373.

Pressoché identico al tricorder standard, la versione medica era dotata di uno scanner indipendente (come nei precedenti modelli) che si riponeva nel retro dell'unità. Era distinto da un sistema di indicatori luminosi blu, ed una superficie blu ricoperta di sensori. (Star Trek: Primo contatto; VOY: "Il gioco della mantide"; DS9: "Soldati dell'Impero")

Il tricorder medico era rivestito da un involucro in duritanium, le sue dimensioni erano di 7,6 x 9,8 x 3,2 cm, e presentava un ampio display alfanumerico. (VOY: "A ritroso")


Informazioni di retroscenaIl tricorder medico Mark X apparve per la prima volta in Star Trek: First Contact.

2379Modifica

Starfleet Tricorder 2379
Il tricorder della Flotta Stellare nel 2379...
AatrekAggiunto da Aatrek
Medicaltricorder 2379
... e la sua controparte medica
AatrekAggiunto da Aatrek

Introdotto nel 2379, un'ulteriore iterazione del tricorder della Flotta Stellare viene generata, sviluppata partendo dallo stile ribaltabile dei modelli precedenti.

Distinto da un aspetto sottile, simile ad un PADD, il tricorder in uso a bordo di quei vascelli della Flotta Stellare come l'USS Enterprise-E verso la fine degli anni 2370, presentava una grande interfaccia con schermo tattile. Di colore generalmente argentato, era dotato di pannelli neri sul fondo e sui lati, con diversi pulsanti nella parte superiore. Questi pulsanti potevano essere coperti da un piccolo pannello sollevabile, dotato di indicatori luminosi.

Fra gli utilizzi più comuni di raccolta dati, questa versione del tricorder poteva essere usata per interfacciarsi con i sistemi delle navi stellari compresi i controlli dei campi di forza.

Il tricorder medico della stessa generazione, era sostanzialmente identico. (Star Trek La nemesi)


Informazioni di retroscenaRiproposto anche nel gioco Star Trek: Elite Force II a disposizione del giocatore, questo tricorder non fu mai chiaramente identificato da un codice del modello. Chiaramente dotato di un piccolo schermo LCD, questo tricorder deriva probabilmente da un dispositivo palmare.

Tricorder alternativiModifica

Alcuni tricorder sembrano essere stati usati anche nel XXV e nel XXIX secolo. Il loro design e le funzioni, presumibilmente simili a quelle dei modelli del XXIII e XXIV secolo, potrebbero variare a causa di alterazioni nella timeline.

2404Modifica

In un timeline alternativa cancellata a causa delle azioni dell'ammiraglio Kathryn Janeway, una nuova versione del tricorder venne impiegata nell'anno 2404.

Un estensione del modello Mark X, questo tricorder presentava il design familiare con il coperchio ribaltabile, ma conteneva molte superfici di controllo tattile al posto degli interruttori acceso-spento. L'involucro era di colore nero o grigio scuro.

La variante del tricorder medico era dotata di una piccola antenna scanner. (VOY: "Fine del gioco")

Anni 2800Modifica

Durante una possibile versione del XXIX secolo, l'equipaggio della USS Relativity usava un sottile ed elegante versione del tricorder, etichettata come TR-890 Tricorder XV. Sette di Nove era munita del TR-890 mentre era in cerca di un disgregatore temporale nascosto sulla Voyager dal capitano Braxton. (VOY: "Relativity")

In aggiunta al TR-890, un minuscolo dispositivo palmare era utilizzato nello stesso periodo. Henry Starling ne trovò uno a bordo della Aeon e lo portava con se in ogni momento. Lo utilizzò per tentare di sfuggire dal teletrasporto della Voyager, quando la nave provò a recuperare la Aeon nel 1996. (VOY: "Futuro anteriore - seconda parte")


Informazioni di retroscenaDato che le linee temporali di tutti questi tricorder sono state raffigurate in uno stato fluttuante, nessuno di questi potrebbe rappresentare gli effettivi modelli futuri dei tricorder.

Nella rete di Wikia

Wiki a caso